Sanzioni disciplinari per i docenti, la Uil Scuola chiede chiarimenti

7

La Uil Scuola ha scritto al ministro Mariastella Gelmini per chiedere “chiarimenti” in merito alle nuove regole per le sanzioni disciplinari nei confronti del personale docente della scuola. Il segretario, Massimo Di Menna, parla di un “clima di tensione che si sta determinando nelle scuole con riflessi negativi anche sul normale svolgimento delle attività didattiche, a causa di una non corretta applicazione delle norme relative ai procedimenti disciplinari attivati da dirigenti scolastici nei confronti del personale docente“.

La normativa, infatti, si è ingarbugliata: le procedure disciplinari per il personale docente, godono di una diversa regolamentazione in virtù della legge specialis prevista dal D.P.R. 417/74 e successive modificazioni ed integrazioni.

Da alcune verifiche ed approfondimenti effettuati a seguito del decreto legislativo 150/2009, abbiamo verificato che il sistema del Consiglio Nazionale Pubblica Istruzione, in relazione ai provvedimenti disciplinari da applicare al personale docente, deve continuare a svolgere la propria funzione anche alla luce della nuova normativa introdotta dal decreto legislativo 150/09 – spiega Di Menna – . Il decreto legislativo 150/09, modificando il precedente decreto 165/01, ha introdotto una specifica e rigida procedura nell’ipotesi di avvio di un provvedimento disciplinare nei confronti del personale dipendente pubblico, senza intervenire sul sistema di garanzie previste per il personale docente.

Oggi il quadro normativo di riferimento in materia disciplinare per il personale docente risulta, pertanto, caratterizzato essenzialmente dalle norme richiamate dal D.p.r. 417/74, ed in particolare gli articoli 94 e 104, ove la sanzione disciplinare inflitta al docente comporti la sospensione dal servizio per almeno un giorno, rendendo obbligatorio l’acquisizione del preventivo parere del Consiglio Nazionale Pubblica Istruzione“.

Per queste ragioni Di Menna chiede al ministro un approfondimento relativo alla corretta applicazione delle norme sulle sanzioni disciplinari.

In questo articolo