Salta l’emendamento per l’utilizzo di 10.000 nuovi docenti

L’euforia è durata poche ore, ieri la notizia data dal blog della responsabile scuole del PD, Francesca Puglisi, aveva dato speranza a 10.000 docenti precari da utilizzare per attività di recupero, di integrazione e sostegno agli alunni con bisogni educativi speciali anche per estendere il tempo scuola. In notturna il Governo ha dato lo stop, si spera solo momentaneo.

Gianfranco Polillo, sottosegretario al Tesoro, ha ritenuto che la copertura finanziaria, che veniva prevista dall’emendamento attraverso l’aumento delle accise su birra, alcolici e lotterie, non fosse sufficiente e ha posto il veto.

Si cercano 350 milioni annui per finanziare l’operazione. Oggi le commissioni si riuniranno cercando nuove fonti di finanziamento. Vi terremo informati sui risvolti.

da orizzontescuola