Mobilità scuola 2017/2018: un incontro per fissare il calendario della trattativa

541

la-buona-scuola2-300x288Il Miur propone due incontri con cadenza settimanale. Il 9 novembre l’individuazione dei punti nodali.

Martedì 8 novembre 2016 alle ore 14.30 è iniziato al Ministero dell’Istruzione il confronto fra le parti per avviare la trattativa sul contratto collettivo nazionale integrativo (CCNI) della mobilità per il prossimo anno scolastico 2017/2018.

Il MIUR, in apertura della riunione, ha proposto un calendario di incontri con una scansione di due giorni a settimana. Le parti hanno condiviso il calendario e convenuto di individuare, in occasione dell’incontro del 9 novembre, l’elenco delle questioni nodali da affrontare nel corso della trattativa.

Con l’occasione abbiamo ribadito la nostra posizione in ordine al rifacimento delle operazioni di mobilità 2016/2017 e al superamento di tutti i “blocchi” imposti dalla legge 107/15 sulla scuola. Essi hanno determinato un’applicazione fallace del CCNI, tanto da spingere i sindacati scuola a portare il MIUR davanti a giudici, presentando ben tre ricorsi.

La ripresa del confronto è sì un dato positivo, ma abbiamo chiesto al MIUR di fare “diagnosi” rispetto all’esperienza passata per superare, tramite il prossimo CCNI, tutte le iniquità e le ingiustizie introdotte dalla legge 107/15.

Ripristinare la piena operatività della funzione contrattuale è la via maestra per tutelare i diritti delle persone e per assicurare qualità all’organizzazione scolastica.

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti