Mobilità – i Giudici: nessuna precedenza per la GM 2012 e riconoscimento servizio paritario

2559

Con ordinanza depositata il 3 febbraio, accogliendo il ricorso d’urgenza proposto dall’avv. Dino Caudullo in difesa di una docente siciliana, patrocinato dall’Associazione Nazionale Orizzonte Docenti, il Giudice del lavoro ha ordinato all’Amministrazione di trasferire immediatamente la docente nel primo degli ambiti territoriali indicati in domanda.

bonus la buona scuolaIn particolare, il caso riguarda una docente reclutata lo scorso anno in fase C dalle Gae, che contestava l’accantonamento dei posti previsto in favore dei docenti reclutati dalle graduatorie di merito del concorso 2012, nonché il mancato riconoscimento del servizio  pre-ruolo prestato in scuole paritarie.

Il Tribunale di Ravenna (ordinanza del 3.02.2017) ha ritenuto illegittimo l’accantonamento dei posti in favore degli assunti da GM 2012; a parte gli assunti entro l’anno scolastico 2014/2015, la legge infatti non prevede alcuna preferenza per i soggetti provenienti dalla graduatoria di merito del concorso del 2012 rispetto ai docenti provenienti dalle GAE.

Il Giudice del lavoro di Ravenna ha infatti evidenziato che, in realtà, “le ragioni che hanno indotto l’amministrazione (in applicazione dell’art. 6 del CCNI) a differenziare coloro che (pur non assunti entro il2014) risultavano inseriti nella graduatoria di merito del concorso del 2012, riservandogli una scelta con precedenza rispetto agli assunti da G.A.E., non appaiono esenti da censure, considerato come tale differenziazione non trova alcun addentellato nel testo della legge n. 107/2015 e appare contrastare con ragioni di uguaglianza, di merito e di anzianità di servizio, giungendo l’applicazione delle stesse ad evidente incongruenze (essenzialmente, docenti con punteggi assai bassi, in quanto spesso neolaureati o comunque con pochissima esperienza sul campo, hanno superato docenti collocati da anni ed anni nelle G.A.E. e con punteggi doppi e anche tripli rispetto ai primi).

Ricorso ricostruzione carrieraIl Giudice si è, altresì, espresso favorevolmente anche in relazione riconoscimento del valore al punteggio maturato pre-ruolo in scuole paritarie, chiarendo che la parificazione dei servizi costituisce logico corollario di una parificazione degli istituti privati a quelli pubblici sulla scorta di adeguati parametri atti a valutare l’omogeneità qualitativa dell’offerta formativa.

Il nostro lavoro iniziato la scorsa estate per contestare la procedura di mobilità sta cominciando a portare i suoi frutti.

L’ufficio Legale di Orizzonte Docenti

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti