Graduatorie provinciali e di istituto – Bolzano: presentazione domande dal 22 febbraio al 24 marzo 2017

833

certificazione inglese1La provincia autonoma di Bolzano ha fissato i termini per la presentazione delle domande per le graduatorie a livello provinciale e di istituto nelle scuole in lingua italiana.

Tramite la circolare della Sovrintendente scolastica prot. n. 117894 del 22.02.2017 (che riportiamo di seguito integralmente), sono stati infatti aperti i termini per la presentazione delle domande di inserimento e di aggiornamento delle posizioni nelle graduatorie provinciali e di istituto.ecampus-mio

La Legge provinciale n. 24/1996, nel testo vigente, stabilisce che la provincia di Bolzano istituisce a livello provinciale, graduatorie del personale docente, finalizzate alla stipulazione di contratti di lavoro a tempo indeterminato e determinato nelle scuole a carattere statale della provincia. L’Intendenza scolastica italiana istituisce dall’anno scolastico 2017-2018, a livello provinciale, le seguenti tipologie di graduatorie:

a) Graduatorie provinciali che, a decorrere dall’anno scolastico 2015/2016, sono trasformate in Graduatorie provinciali ad esaurimento. Esse sono divise in fasce e vengono utilizzate per la stipulazione di contratti di lavoro a tempo indeterminato e determinato. Tutti i docenti ivi inclusi possono procedere all’aggiornamento annuale del punteggio. A partire dall’anno scolastico 2018/2019, il punteggio in tali graduatorie non verrà più aggiornato.

b) (nuove) graduatorie provinciali, istituite per le scuole ed istituti in lingua italiana, a banner-pacchetti-certificazioni-informatichepartire dall’anno scolastico 2017/18, sono ugualmente utilizzate per la stipulazione di contratti di lavoro a tempo indeterminato e tempo determinato, a fascia unica. Tali graduatorie sono aggiornate annualmente. I docenti aventi titolo possono inserirsi annualmente a domanda. La Giunta provinciale stabilisce modalità ed i criteri per la formazione e l’utilizzo delle nuove graduatorie provinciali.

  1. Graduatorie di istituto che hanno validità triennale (2017–2020) e vengono aggiornate annualmente, fatta eccezione per tedesco L2.

Le Graduatorie di cui alle lettere a), b) e c) sono istituite per ciascun posto di insegnamento di scuola primaria e per le classi di concorso di scuola secondaria previste dal D.P.R 14.2.2016 n. 19 (Tabella A): “Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento”, a norma dell’art. 64, comma 4, lettera a), del decreto-legge 25 giugno 2008, n.112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6.8 2008, n.133 ed ai sensi della Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1198 del 6.11.2016 avente ad oggetto: “Classi di concorso della scuola secondaria di I e II grado”. Con Deliberazione della Giunta Provinciale n. 136 del 7.2.2016, viene fissata, all’art. 1 la corrispondenza fra le previgenti e le nuove classi di concorso. A seguito dell’approvazione della Deliberazione della Giunta Provinciale n. 136 del 7.2.2017 vengono stabiliti i termini di apertura per la presentazione delle domande di inserimento/aggiornamento nelle sopracitate graduatorie di cui alle lettere a), b) e c) come di seguito illustrato:

PRESENTAZIONE DOMANDE RELATIVE ALLE GRADUATORIE PER L’ANNO SCOLASTICO 2017/2018:

• graduatorie provinciali ad esaurimento (lettera a)

• (nuove) graduatorie provinciali (lettera b)

• graduatorie di istituto (lettera c) per il triennio 2017/2020:

dal 22.2.2017 al 24.3.2017

I termini fissati per la presentazione delle domande hanno carattere perentorio. La procedura di nuovo inserimento/aggiornamento è curata dall’Ufficio 17.2 – Ufficio Assunzione e carriera del personale docente dell’Intendenza scolastica italiana – Via del Ronco 2 – 39100 Bolzano, cui vanno indirizzate le domande utilizzando una delle seguenti modalità di invio:

  • lettera raccomandata al seguente indirizzo: Intendenza scolastica italiana- Ufficio Assunzione e carriera del personale docente – Via del Ronco 2 – 39100 Bolzano;
  • PEC inviata dall’indirizzo PEC del candidato, sottoscritta con firma digitale, al seguente indirizzo PEC:is.assunzione-carriera@pec.prov.bz.it;
  • fotoriproduzione della domanda firmata, inviata tramite posta elettronica ordinaria (PEO), all’indirizzo PEO dell’Intendenza scolastica italiana: is.assunzione-carriera@scuola.alto-adige.it o, tramite PEC del candidato, all’indirizzo PEC: is.assunzione-carriera@pec.prov.bz.it;
  • fax al numero 0471/411399.
  • All’invio tramite PEO o fax va allegata una fotocopia di un documento di identità a pena di non validità della presentazione della domanda.
  • A mano con consegna presso l’Ufficio Protocollo dell’Intendenza scolastica italiana entro le ore 12.00 del giorno 24.3.2017
  • attraverso la competente autorità Consolare per i candidati che prestano servizio o che risiedono all’estero.
  • I moduli domanda in formato PDF compilabile, sono scaricabili dal sito dell’Intendenza scolastica italiana alla pagina: http://www.provincia.bz.it/intendenza-scolastica/gestione-personale/graduatorieesaurimento-tempo-determinato.asp.

È raccomandata la compilazione scrupolosa e dettagliata del modello di domanda in ogni sua parte: i dati riportati dall’aspirante assumono, infatti, il valore di dichiarazioni sostitutive di certificazione ai sensi della Legge provinciale n. 17 del 22.10.1993 dopo Legge Provinciale n. 9 del 4.5.2016. Le dichiarazioni di madrelingua, ove previste, assumono il valore di dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà di cui all’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. Per la validità di tale ultimo tipo di dichiarazione deve essere allegata alla domanda copia non autenticata di un documento d’identità del richiedente. I docenti che hanno titolo all’attribuzione della priorità nella scelta della sede dalle graduatorie provinciali ai sensi della legge 104/1992 devono compilare il MOD_104_2017, che può essere presentato anche disgiuntamente alla domanda, entro i termini che saranno stabiliti con successiva Circolare.

TIPOLOGIA DELLE DOMANDE PRESENTABILI

a) GRADUATORIE PROVINCIALI AD ESAURIMENTO

Per tutti coloro che, già inseriti per l’anno scolastico 2016/2017 in graduatoria provinciale, abbiano acquisito nuovi titoli o possiedano titoli non ancora fatti valutare precedentemente, previsti ai sensi della Tabella B facente parte integrante della Deliberazione della Giunta Provinciale n.136 del 7.2.2017. Deve essere utilizzato il modello di domanda:

  • prov_2017 (per i candidati già inseriti in graduatoria provinciale).

In particolare:

  • possono essere dichiarati nuovi titoli di accesso, in sostituzione dei precedenti (abilitazioni più favorevoli).

Tali titoli devono essere posseduti entro la data di scadenza di presentazione della domanda (24.3.2017);

  • possono essere dichiarati titoli di accesso specifici e titoli di priorità specifici non precedentemente posseduti e acquisiti entro il termine di presentazione delle domande (24.3.2017). I titoli non posseduti alla data di presentazione della domanda, su posti di sostegno e per l’insegnamento secondo il metodo Montessori,
  • possono essere dichiarati con riserva di conseguimento nell’anno scolastico 2016-17, entro i termini che saranno stabiliti con successiva Circolare dell’Intendenza scolastica in lingua italiana;
  • possono essere dichiarati tutti i restanti titoli valutabili purché non precedentemente dichiarati. Tali titoli devono essere posseduti alla data di scadenza di presentazione della domanda (24.3.2017), ad eccezione del servizio d’insegnamento che è valutabile se prestato fino al 31.8.2016;
  • devono essere nuovamente dichiarati gli eventuali titoli di preferenza soggetti a scadenza (lettere M, N, O, R, S) e tutti i titoli di riserva, che altrimenti si intendono non più posseduti nonché gli eventuali ulteriori titoli di riserva e preferenza. Ciò vale anche per coloro che non possiedono alcun titolo da aggiornare;
  • tutti i docenti inclusi nelle graduatorie provinciali ad esaurimento che intendano accettare anche incarichi a tempo determinato, dovranno indicare con esattezza le sedi richieste, barrando tutti o alcuni degli istituti elencati nell’apposita sezione del modello di domanda;
  • la mancata presentazione della domanda di aggiornamento non comporta la cancellazione dalle graduatorie provinciali ad esaurimento ma comporta l’esclusione dalle graduatorie di istituto (lettera c);
  • la valutazione dei nuovi titoli dei docenti già inseriti in I e II fascia delle graduatorie provinciali ad esaurimento è effettuata ai sensi della Tabella di valutazione approvata con D.M. 12.2.2002 n. 11, modificata con Legge n. 143 del 4.6.2004. Per i docenti di III fascia inseriti nelle graduatorie provinciali ad esaurimento, la valutazione dei titoli avviene ai sensi della Tabella B facente parte integrante della Deliberazione della Giunta Provinciale n. 136 del 7.2.2017;
  • non è consentita alcuna nuova iscrizione in graduatoria provinciale ad esaurimento;
  • a partire dall’anno scolastico 2018/2019 il punteggio non verrà più aggiornato;
  • tutti coloro che, già inseriti con riserva nelle graduatorie ad esaurimento, non provvedano allo scioglimento della stessa , entro l’anno scolastico 2016/17, verranno depennati in via definitiva dalle graduatorie stesse. I docenti di Tedesco L2 della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado (classi di concorso A084 e A085), inseriti nelle graduatorie ad esaurimento (lettera a) devono utilizzare il seguente modulo di domanda:
  • prov_L2_2017 (per i docenti abilitati in graduatoria provinciale ad esaurimento).

Non è consentita alcuna nuova iscrizione in graduatoria provinciale ad esaurimento.

b) (NUOVE) GRADUATORIE PROVINCIALI

Con Deliberazione della Giunta provinciale n. 136 del 7.2.2017, art. 7 viene regolamentata, a partire dall’anno scolastico 2017/18, l’istituzione, per le scuole in lingua italiana, delle (nuove) Graduatorie provinciali a fascia unica. Nelle nuove graduatorie provinciali vengono inseriti:

  • d’ufficio tutti i docenti già inseriti nelle graduatorie provnciali in vigore per l’anno scolastico 2015- 2016 (ora Graduatorie ad esaurimento) nonché i docenti di tedesco, seconda lingua che risultano inseriti nella graduatoria provinciale ad esaurimento al 1.9.2016.
  • a domanda, tutti i docenti abilitati all’insegnamento, risultati idonei o vincitori di concorso per titoli ed esami bandito dalla Sovrintendente scolastica di Bolzano.

Alle graduatorie per l’insegnamento del tedesco, seconda lingua, possono parimenti accedere tutti i docenti in possesso abilitazione. Possono inoltre accedere anche le seguenti categorie di docenti iscritti nelle graduatorie di istituto della provincia di Bolzano valide per gli anni scolastici 2014/2015, 2015/2016 e 2016/2017, che hanno prestato tre anni di servizio in possesso del prescritto titolo di studio nelle scuole statali, a carattere statale, nelle scuole paritarie o nelle scuole professionali: – docenti abilitati inseriti in seconda fascia;

  • docenti abilitati a seguito di frequenza dei percorsi speciali abilitanti di cui all’articolo 15, comma 1/ter, del decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n. 249, e successive modifiche, inseriti in terza fascia;
  • docenti di religione abilitati in possesso di idoneità rilasciata in via permanente dall’ordinario diocesano;
  • docenti con diploma magistrale o titolo di studio sperimentale dichiarato equivalente conseguito entro il 2001/2002 inseriti nelle succitate graduatorie d’istituto; Ai fini del computo dei tre anni di servizio, un anno di servizio deve comprendere almeno 180 giorni anche non continuativi all’interno del medesimo anno scolastico o, ai sensi delle norme vigenti, deve essere prestato ininterrottamente dal 1 febbraio fino al termine delle attività didattiche, con partecipazione allo scrutinio finale. I tre anni di servizio possono essere non continuativi. Tale requisito di accesso può essere dichiarato con riserva nel caso l’anno scolastico in corso rappresenti il terzo anno richiesto. Tutti i titoli soggetti a valutazione devono essere posseduti alla scadenza di presentazione della domanda. Il servizio di insegnamento prestato viene valutato fino al 31.8.2016. Ai sensi della Legge provinciale n. 1 del 26.1.2015 il servizio di insegnamento specifico che i docenti hanno prestato dal conseguimento, rispettivamente, dell’idoneità o dell’abilitazione universitaria per la scuola primaria e dell’abilitazione, per la scuola secondaria, viene maggiorato di un quarto rispetto al servizio che i docenti hanno prestato senza i predetti requisiti. Il punteggio degli aspiranti inseriti nella graduatoria provinciale viene determinato secondo la tabella di valutazione di cui all’allegato B e relativo art. 20 della presente deliberazione 136/2017.

A decorrere dall’anno scolastico 2017/18 vengono istituite le (nuove) graduatorie provinciali anche per le classi di concorso previste dalla delibera 1198 del 6.11.2016. In particolare, per quelle di nuova istituzione (ad es. le classi di concorso A53 e A55), i docenti in possesso dei requisiti previsti dal DPR 19 del 14.2.2015 possono produrre domanda di inserimento nelle (nuove) graduatorie provinciali, utilizzando i modelli citati i precedenza. Per quanto concerne la valutazione dei titoli artistico-professionali dei candidati per le graduatorie provinciali per le classi di concorso 56/A – Strumento musicale nella scuola secondaria di primo grado e 55/A – Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado, vale quanto stabilito dall’articolo 5 della presente Deliberazione. La valutazione dei titoli avviene ai sensi della Tabella B allegata alla Deliberazione della Giunta provinciale n. 136 del 7.2.2017 e di quanto previsto all’art 20 della medesima. Per la presentazione della domanda deve essere utilizzato il modello:

  • prov_2017 (per i candidati che chiedono inseriti in graduatoria provinciale)

Inserimento con riserva in graduatoria provinciale

Gli aspiranti che al momento della scadenza del termine per la presentazione delle domande non sono in possesso di uno o più requisiti di accesso alla (Nuova) graduatoria provinciale, ma li conseguiranno prevedibilmente entro il termine stabilito dalla Sovrintendente scolastica per lo scioglimento della riserva nelle graduatorie per il relativo anno scolastico, possono chiedere l’inserimento con riserva. Il termine per lo scioglimento della riserva viene stabilito e comunicato con circolare della Sovrintendente scolastica. Il termine per lo scioglimento della riserva è perentorio. Gli aspiranti che non sciolgono la riserva entro il termine stabilito vengono depennati dalle graduatorie provinciali per l’anno scolastico 2017/2018.

Mancato inserimento nelle graduatorie provinciali

Coloro che hanno stipulato un contratto a tempo indeterminato sono esclusi sia dalle Graduatorie provinciali ad esaurimento che dalle (nuove) Graduatorie provinciali.

Trasferimento di graduatoria

Non sono possibili trasferimenti in ingresso e in uscita dalle graduatorie della provincia di Bolzano.

Elenchi speciali per il sostegno ad alunni portatori di handicap

Per quanto riguarda gli speciali elenchi di sostegno ad alunni portatori di handicap, per la scuola superiore, a decorrere dall’anno scolastico 2017-2018 non saranno più predisposti elenchi articolati in aree disciplinari, come stabilito ai sensi dell Decreto ministeriale 25 maggio 1995.

  1. GRADUATORIE DI ISTITUTO

L’Intendenza scolastica italiana istituisce secondo le norme della Deliberazione della Giunta provinciale n. 136 del 7.2.2017, Graduatorie d’istituto per la stipulazione da parte dei Dirigenti scolastici di contratti di

lavoro a tempo determinato con il personale docente. Fatto salvo quanto previsto per le graduatorie di Tedesco, seconda lingua, le graduatorie di istituto delle scuole in lingua italiana hanno validità triennale o comunque corrispondente a quella delle graduatorie di istituto nazionali, con aggiornamento annuale dei punteggi e delle posizioni dei docenti ivi inseriti. La validità triennale decorre dalle graduatorie di istituto per l’anno scolastico 2017/2018. Per ciascun posto di insegnamento di scuola primaria (insegnanti di classe, insegnanti di seconda lingua, insegnanti di religione cattolica) e per ogni classe di concorso relativa alla scuola secondaria, nonché per i docenti di religione cattolica nelle scuole secondarie di 1° e 2° grado viene istituita un’apposita graduatoria d’Istituto. Le classi di concorso di riferimento sono quelle indicate nella deliberazione della Giunta provinciale dell’ 8 novembre 2016, n. 1198. I titoli di studio e di abilitazione per l’inclusione nelle graduatorie di istituto sono quelli stabiliti dal vigente ordinamento per l’accesso al corrispondente posto o alla corrispondente cattedra. Tutti i titoli devono essere posseduti alla scadenza di presentazione della domanda. Il servizio di insegnamento viene valutato entro il 31.8.2016 Gli aspiranti che al momento della scadenza del termine per la presentazione delle domande non sono in possesso di uno o più requisiti di accesso alle graduatorie di istituto, ma li conseguiranno prevedibilmente entro il termine stabilito dalla Sovrintendente scolastica per lo scioglimento della riserva nelle graduatorie per il relativo anno scolastico, possono chiedere l’inserimento con riserva. Il termine per lo scioglimento della riserva è perentorio, viene stabilito e comunicato con Circolare della Sovrintendente scolastica. Gli aspiranti che non sciolgono la riserva entro il termine stabilito vengono depennati dalle graduatorie di istituto. I docenti vengono graduati all’interno delle fasce II e III con il punteggio loro spettante sulla base dei titoli presentati secondo la tabella di valutazione di cui all’allegato B e dall’articolo 20 della deliberazione 136 del 7.2.2017. Per le scuole in lingua italiana, con eccezione delle graduatorie per l’insegnamento di Tedesco L2, si applica altresì quanto disposto con deliberazione della Giunta provinciale n. 302 del 17/03/2015. Gli aspiranti che hanno titolo ad essere inseriti con riserva nelle graduatorie d’istituto sono: coloro che abbiano conseguito all’estero il titolo di accesso alla graduatoria d’istituto (titolo di studio o di abilitazione) entro la scadenza del termine per la presentazione delle domande e che abbiano richiesto l’equipollenza, secondo la normativa vigente entro il suddetto termine;

  • coloro che conseguano il titolo di accesso alla graduatoria d’istituto (titolo di studio o abilitazione) dopo la scadenza del termine per la presentazione delle domande ed entro il termine stabilito dalla Sovrintendente scolastica per lo scioglimento della riserva;
  • coloro che, per l’insegnamento della seconda lingua, conseguano il prescritto attestato di conoscenza della lingua italiana e tedesca o l’attestato equipollente dopo la scadenza del termine per la presentazione delle domande;
  • coloro che debbano conseguire un titolo di priorità sul sostegno;
  • coloro che attendono la conferma dell’idoneità dell’ordinario diocesano per l’insegnamento della religione cattolica;
  • coloro che devono conseguire il titolo per l’insegnamento nelle scuole ad indirizzo didattico Montessori;
  • coloro che devono conseguire il titolo di cui all’articolo 15, comma 1/ter, del Decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n. 249.

I docenti che hanno titolo all’attribuzione della priorità nella scelta della sede dalle graduatorie provinciali ai sensi della legge 104/1992 devono compilare il MOD_104_2017, che può essere presentato anche disgiuntamente alla domanda, entro i termini che saranno stabiliti con successiva Circolare.

Struttura delle graduatorie di istituto

Ogni Graduatoria di Istituto è distinta in 3 fasce dove la I fascia è costituita da un elenco degli aspiranti che prende in considerazione la migliore posizione che essi occupano nella graduatoria provinciale ad esaurimento e/o nella graduatoria provinciale. Nella formazione dell’elenco si inizia con l’aspirante inserito nella graduatoria provinciale ad esaurimento. La II fascia comprende gli aspiranti non inclusi nelle graduatorie provinciali ma in possesso di un’idoneità o di una abilitazione, inclusi gli aspiranti in possesso di abilitazione conseguita a seguito di frequenza dei Tirocini Formativi Attivi o Percorsi Abilitanti Speciali. Inoltre comprende gli aspiranti che hanno conseguito il diploma magistrale entro l’anno scolastico 2001/2002 che non siano iscritti nelle graduatorie provinciali. L’accesso alla seconda fascia delle graduatorie avviene a domanda. La III fascia comprende gli aspiranti forniti di titolo di studio valido per l’accesso all’insegnamento richiesto, previsti dal DPR 14/2/2016, n.19 e dalla Deliberazione della Giunta provinciale n. 1198 del 8.11.2016. I docenti vengono graduati all’interno delle fasce II e III con il punteggio loro spettante sulla base dei titoli presentati secondo la Tabella di valutazione di cui all’allegato B ed dall’articolo 20. Per le scuole in lingua italiana, con eccezione delle graduatorie per l’insegnamento di tedesco L2, si applica quanto disposto con Deliberazione della Giunta provinciale n. 302 del 17/03/2015. Per la presentazione della domanda deve essere utilizzato il modello:

  • ist_2017.pdf

Sostegno ad alunni portatori di handicap

Per quanto riguarda gli speciali elenchi di sostegno ad alunni portatori di handicap, per la scuola superiore, a decorrere dall’anno scolastico 2017-2018 non saranno più predisposti elenchi articolati in aree disciplinari, come stabilito ai sensi del Decreto ministeriale 25 maggio 1995.

PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI E DELLE GRADUATORIE D’ISTITUTO

Le graduatorie provinciali descritte alle lettere a) b) e c) nonché gli elenchi speciali previsti per l’anno scolastico 2017/2018 sono pubblicati con decreto della Sovrintendente scolastica e visionabili, sul sito istituzionale dell’Intendenza scolastica in lingua italiana: www.provincia.bz.it/intendenza-scolastica, secondo quanto stabilito all’art. 29 della Deliberazione della Giunta Provinciale n. 136 /2017. Eventuali ricorsi in opposizione contro le graduatorie provvisorie sono esperibili entro dieci giorni dalla pubblicazione all’Albo. Le graduatorie definitive sono impugnabili, nei termini di legge, dinanzi all’autorità competente. L’amministrazione può procedere in ogni momento, in autotutela, alla correzione di eventuali errori materiali.

Fonte: professionistiscuola.it

 

12
In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti