Cocorso a cattedra 2018, prova orale lingua straniera livello B2. Candidati dovranno scegliere classe di concorso di assunzione

957

FONTE: www.orizzontescuola.it

Novità sono previste per le modalità di esecuzione del prossimo concorso a cattedra, se le richieste della VII Commissione cultura saranno accolte.

Infatti, la commissione parlamentare ha chiesto al Governo di effettuare delle modifiche al testo di decreto presentato su riforma formazione e reclutamento, relativamente ad alcuni aspetti.

banner-home-master-e-perfezionamentiInnanzitutto, la VII Commissione ha chiesto che si specifichi che saranno esaminate non soltanto le conoscenze degli candidati, ma anche le competenze. Ciò sia per le prove scritte che orali.

Inoltre, se da un lato i parlamentari chiedono di non prevedere la certificazione B2 per la lingua straniera quale titolo per accedere al concorso, dall’altro dà indicazioni sulle modalità di verifica della conoscenza della lingua straniera.

La richiesta è che parte del colloquio orale dell’esame avvenga in lingua, almeno al livello B2. Si tratta di una novità rispetto al concorso del 2016.

Altra questione riguarda le assunzioni vere e proprie. Infatti i candidati dovranno indicare quale tra le classi di concorso per cui concorrono dovrà essere quella per l’assunzione.

Lo scopo è di evitare che ci siano lunghe liste di attesa e problemi per svuotare le prossime graduatorie di merito.

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti