Mobilità 2017, quando posso chiedere ricongiungimento a figlio o genitori? Le FaQ

450

ricorsi-mobilitaFonte: orizzontescuola.it – Chiariamo, attraverso alcune FAQ, i dubbi più diffusi che riguardano la compilazione della sezione “Esigenze di famiglia” della domanda di trasferimento – istanze online per tutti gli ordini di scuola.

D. Sono un docente coniugato nel comune x. Posso chiedere ricongiungimento a mio figlio residente in altro comune?

R. No.

Il docente coniugato può richiedere ricongiungimento al solo coniuge. Non è possibile richiedere in questo caso il ricongiungimento al figlio.

D. Sono un docente non coniugato. Posso chiedere ricongiungimento a mio figlio o ai miei genitori? Vivono in comuni differenti.24 cfu per concorso insegnanti

R. Sì.

Per i docenti non coniugati o separati è possibile richiedere ricongiungimento indifferentemente al figlio o al genitore. Lo decide il docente.

D. Sono un docente non coniugato ed ho richiesto ricongiungimento al genitore di età inferiore ai 65 anni. Mi viene ugualmente assegnato il punteggio?

R. Sì.

Il punteggio di ricongiungimento è assegnato indipendentemente dall’età del genitore. L’età dei 65 anni per ottenere punteggio, riguarda, al momento, solo le assegnazioni provvisorie.

D. Sono un docente non coniugato che ha chiesto ricongiungimento al figlio inferiore i 6 anni. Posso avere in aggiunta anche il punteggio per figlio inferiore i 6 anni?

R. Sì.

Sono due punteggi differenti anche se in questo caso le due persone (figlio) coincidono. Il primo punteggio riguarda la lettera A della tabella, 6 punti, come ricongiungimento; il secondo, invece, riguarda l’esistenza dei figli che prescinde dalla residenza dello stesso. In questo caso lettera B 4 punti per figli inferiori ai 6 anni.banner-home-master-e-perfezionamenti

D. Per ottenere il punteggio da quanto tempo deve essere residente il familiare nel comune richiesto?

R. La decorrenza dell’iscrizione anagrafica deve essere anteriore di almeno tre mesi alla data di pubblicazione all’albo dell’ufficio territorialmente competente dell’O.M. (3 mesi precedenti il 12 aprile).

D. Esiste qualche eccezione?

R. Dal requisito della residenza si prescinde quando si chiede il ricongiungimento al familiare destinato a nuova sede per motivi di lavoro nei tre mesi antecedenti alla data di emanazione dell’ordinanza. In tal caso, per l’attribuzione del punteggio, deve essere presentata una dichiarazione del datore di lavoro che attesti tale circostanza.

D. Sono una docente che risiede nella provincia X e ho chiesto ricongiungimento al coniuge che risiede nella provincia Y comune Z. Mi spettano i punti di ricongiungimento nel comune Z?

R. Sì.

La residenza del docente non conta, ciò che rileva è esclusivamente la residenza del familiare a cui si richiede il ricongiungimento.

D. Come vengono assegnati i 6 punti per il ricongiungimento?

Il sistema assegnerà 6 pp. per le scuole e/o gli ambiti indicati nel modulo – domanda che si riferiscono al comune di ricongiungimento.

Il punteggio è assegnato anche per tutte le preferenze che sono comprese nell’attuale comune di titolarità del docente se coincidente con il comune di ricongiungimento.

D. Per ottenere il punteggio le scuole/ambiti di ricongiungimento devono essere inserite come prime preferenze nel modulo-domanda?

R. No.

L’ordine non conta. Il punteggio viene assegnato solo per quelle scuole/ambiti indipendentemente dall’ordine delle preferenze espresse.

D. Mio figlio compie 6 anni a novembre. Mi spettano i 4 punti?

R. Sì.

Il punteggio è attribuito anche per i figli che compiono i sei anni entro 31/12/2017.

D. Ho un figlio adottivo di 2 anni. Mi spetta il punteggio?

R. Sì.

I punteggi si intendono estesi anche al figlio adottivo o in affidamento preadottivo o in affidamento.

D. Ho un precedenza per assistenza al figlio disabile (art 3 comma 3). Devo compilare anche la casella in cui bisogna indicare il Comune dove possono essere assistiti i figli minorati, tossicodipendenti etc.?

R. No.

Tale casella, lettera D della tabella esigenze di famiglia, riguarda dei casi particolari e non la precedenza, ovvero:

bisogna indicare la provincia e il comune dove è necessario prestare la cura e l’assistenza:

  • del figlio con minorazione fisica, psichica o sensoriale;

  • ovvero il comune per prestare la cura e l’assistenza del figlio tossicodipendente;

  • del coniuge (o parte dell’unione civile) o del genitore, totalmente e permanente inabile al lavoro che può essere assistito soltanto nel comune richiesto.

D. Quale documentazione devo allegare per ottenere il punteggio delle esigenze di famiglia?

R. Ricongiungimento: dichiarazione personale dalla quale risulti il grado di parentela che intercorre tra il richiedente e la persona cui intende ricongiungersi. Dichiarazione nella quale si precisi che la decorrenza dell’iscrizione anagrafica del familiare è anteriore di almeno tre mesi il 12 aprile 2017.

Esistenza dei figli: dichiarazione personale in cui si precisa il nome, cognome, luogo e data di nascita del figlio (specificare altresì il caso di adozione, preadozione, affidamento).

Lettera D: tutte le documentazioni e certificazioni che riguardano le minorazioni fisiche ecc.; il ricovero del coniuge o del genitore; la situazione di tossicodipendenza del figlio ecc.

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti