Scuola, assegnazioni provvisorie: oggi vertice Miur-sindacati, verso sblocco vincolo triennale ma condizionato

524

banner-certificazione-inform-newScuola, assegnazioni provvisorie

Scuola, ultime notizie assegnazioni provvisorie ad oggi martedì 20 giugno 2017

Come confermato dal quotidiano economico ‘Italia Oggi’ di martedì 20 giugno, si tratterà, però, di una deroga condizionata al rispetto di alcuni requisiti: le stime, infatti, parlano di circa 20mila docenti potenzialmente interessati dalle nuove norme. Si saprà qualcosa di più in occasione del vertice probabilmente decisivo in programma oggi, martedì 20 giugno tra Miur e sindacati.inglese

Quali sarebbero le condizioni dettate dal Miur a questo proposito?

Miur-sindacati, vertice decisivo oggi 20 giugno: verso sblocco vincolo triennale ma condizionato

Si punterà, ad esempio, ad intervenire sui titoli di specializzazione per la classe del sostegno, su un irrigidimento della normativa riguardante ai ricongiungimenti e ‘sulla definizione dei bacini territoriali oltre i quali riconoscere un’effettiva priorità all’assegnazione su altra sede rispetto a quella di assunzione’.

In ogni caso, il dicastero di Viale Trastevere vuole arrivare al completamento delle operazioni relative alle assegnazioni provvisorie entro la fine del mese di agosto: di conseguenza, dal primo giorno utile del mese di settembre, si dovrà procedere alle nomine di supplenza laddove, in un determinato posto, non vi sia il titolare di cattedra.

24 cfu per concorso insegnantiAssegnazioni provvisorie, ministra Valeria Fedeli vuole chiudere operazioni entro fine agosto

Insomma il messaggio appare molto chiaro: ciò che accadde lo scorso anno, con classi scoperte anche fino al mese di novembre e con i dirigenti scolastici costretti addirittura a cercare insegnanti su Facebook non dovrà più ripetersi.

Si preannuncia, dunque, un agosto particolarmente caldo per gli uffici che, oltre a sbrigare le pratiche per le nuove assunzioni, dovranno controllare in tempi ristrettissimi i titoli degli aventi diritto per la stesura della graduatoria. La ministra Valeria Fedeli, in sostanza, vuole certezze sui tempi, con le scadenze che andranno rispettate a tutti i costi.Fonte: www.scuolainforma.it

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti