Graduatorie di istituto: in quali graduatorie sarà inserito chi non ha compilato modello B, la domanda di messa a disposizione

455

Difficoltà dell’apprendimento in situazioni di handicap e integrazione scolasticaI docenti interessati alle graduatorie di istituto di II e/o III fascia per il triennio 2017/20 hanno presentato il modello B di scelta delle istituzioni scolastiche entro il 26 luglio 2017 alle ore 20.

Nei prossimi giorni saranno pubblicate le graduatorie provvisorie e dopo l’esame dei reclami le definitive, con l’obiettivo di avere le nuove graduatorie pronte per l’inizio delle lezioni.

Come da nota del Ministero i docenti che, per cause a loro non imputabili, non siano riusciti a compilare on line il modello B entro la data di scadenza, possono presentare il modello cartaceo. Il Miur non ha fornito nessun modello in via ufficiale, né fornito indicazioni sui termini per tale operazione, anche se appare scontato che la presentazione debba avvenire tempestivamente, prima della prenotazione delle graduatorie provvisorie. Il modello B cartaceo non può più essere presentato da chi ha dimenticato di farlo entro i termini stabiliti, o da chi ha avuti ripensamenti sulle scuole scelte, o non è venuto a conoscenza dei termini per la certificazione-inglese1presentazione.

Chi non ha presentato il modello B (e non potrà presentare neanche quello cartaceo) dovrà comunque essere inserito nelle graduatorie stilate nella scuola capofila a cui è stata presentata la domanda, anche se la classe di concorso in oggetto non dovesse essere presente al momento in organico. (discorso diverso invece per chi ha presentato domanda per infanzia/primaria e secondaria, in quel caso potrà essere inserito solo nella graduatoria corrispondente alla scuola in cui è stata presentata la domanda).24 cfu per concorso insegnanti

Tutti i docenti, indipendentemente o meno dalla presentazione del modello B, potranno presentare domanda di messa a disposizione fuori graduatoria, nella stessa o in altre province. La normativa non esclude infatti tale possibilità, se non per i posti di sostegno. Nella annuale circolare delle supplenze del 1° settembre 2016 si leggeva ”

Le domande di messa a disposizione devono essere presentate esclusivamente dai docenti che non risultino iscritti in alcuna graduatoria di istituto e per una sola provincia da dichiarare espressamente nell’istanza e, qualora pervengano più istanze, i dirigenti scolastici daranno precedenza ai docenti abilitati”.

Aspettiamo di conoscere se la norma sarà riconfermata o meno nella nuova circolare.

Fonte:http://www.orizzontescuola.it/graduatorie-istituto-quali-graduatorie-sara-inserito-non-compilato-modello-b-la-domanda-messa-disposizione/

centro-telematico-universitario

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti