Ricorso Concorso Docenti 2018

24699

Ricorso per l’accesso al Concorso Semplificato Docenti 2018


DESCRIZIONE:

Ricorso finalizzato a consentire la partecipazione al concorso a cattedra 2018 per docenti abilitati (cd. concorso semplificato) di alcune categorie di docenti escluse dalla partecipazione allo stesso.

Il Ministero, come noto, ha previsto l’indizione di una procedura concorsuale semplificata per febbraio 2018, per soli titoli, previo ricorso-docenti-2018superamento di un colloquio orale non selettivo, proprio finalizzato all’immissione in ruolo, riservandolo, però, solo ai docenti abilitati.

In particolare, il Dlgs 59/2017, art. 17, ha previsto che verrà posta in essere una “fase transitoria” che porterà all’immissione in ruolo dei docenti già abilitati. La procedura prevista per tale fase transitoria consiste in un colloquio di natura didattico-metodologica che consentirà ai docenti partecipanti l’inserimento in una “graduatoria regionale di merito ad esaurimento”, per poi essere destinati ad un percorso annuale (con la stipula di un contratto a tempo determinato), superato il quale potranno ottenere il ruolo.

Alla luce della pubblicazione del Bando di Concorso per docenti abilitati in G.U. del n. 14 del 16/02/2018, che ha previsto l’esclusione di talune categorie di docenti, l’Associazione Nazionale Orizzonte Docenti conferma l’avvio di ricorsi collettivo al Tar Lazio avverso il DM 995/2017 ed il bando di concorso, finalizzato all’ammissione al concorso delle seguenti categorie.

REQUISITI:
Possono partecipare al ricorso:

  • DIPLOMATI ITP:

– ITP inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto in data successiva al 31.05.2017

– ITP inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto in data successiva al 31.05.2017 in virtù di giudizio pendente al Tar

– soggetti muniti di diploma che consente l’accesso ad una classe di concorso ITP per la quale non sono stati mai indetti corsi abilitanti e che non sono inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto

  • LAUREATI/DIPLOMATI  A.F.A.M.:

– soggetti muniti di diploma vecchio ordinamento di Accademia di Belle Arti o di Conservatorio inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto in data successiva al 31.05.2017

– soggetti muniti di diploma vecchio ordinamento di Accademia di Belle Arti o di Conservatorio inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto in data successiva al 31.05.2017 in virtù di giudizio pendente al Tar

– soggetti muniti di diploma vecchio ordinamento di Accademia di Belle Arti o di Conservatorio che non sono inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto

  • DOTTORI DI RICERCA:

– Dottori di ricerca inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto in data successiva al 31.05.2017

– Dottori di ricerca inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto in data successiva al 31.05.2017 in virtù di giudizio pendente al Tar

– Dottori di ricerca non inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto

COSTI DI ADESIONE

  • 150,00 euro quale contributo di adesione
  • Tesseramento all’Associazione

I ricorsi sono riservati ai soli iscritti ANOD/SINOD. Il mancato rinnovo/perfezionamento dell’iscrizione per tutta la pendenza del ricorso comporta la decadenza della convenzione con il legale e la conseguente cessazione delle tariffe agevolate; in questo caso, il ricorrente potrà continuare l’iter del ricorso, ma il legale assegnato potrà richiedere il pagamento di parcella per la propria prestazione professionale in base alle normali tariffe professionali vigenti.

MODALITA’ DI ADESIONE

Per poter aderire al ricorso è necessario scaricare le modalità di adesione, compilando il form sottostante ed compilare e inviare entro il 22 marzo 2018 il MODELLO CARTACEO DI DOMANDA PREDISPOSTO DA ORIZZONTE DOCENTI (CLICCA QUI PER SCARICARLO).

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata entro e non oltre il prossimo 26 marzo per raccomandata A/R all’Ufficio Scolastico della Regione in cui il candidato intende sostenere il concorso. Sarà possibile inviare la domanda esclusivamente in una sola regione a scelta del candidato, ad eccezione del Trentino-Alto Adige e della Valle d’Aosta, per cui sono previste procedure speciali.

Per la partecipazione alla procedura concorsuale, inoltre, il bando di concorso prevede il pagamento di un diritto di segreteria pari a 5,00 euro per ciascuna classe di concorso/posto di sostegno per cui si intende concorrere. Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a:

Sezione di tesoreria 348 Roma succursale

IBAN: IT 79B 01000 03245 348 0 13 2407 01

Causale: «regione – classe di concorso/ posto di sostegno – nome e cognome – codice fiscale del candidato».

N.B. Il candidato dovrà conservare una copia della domanda cartacea inviata all’USR della Regione prescelta e del/i bonifici bancari effettuati per il pagamento dei diritti di segreteria. L’invio della domanda cartaceo all’USR prescelto, il pagamento dei diritti di segreteria previsti dal bando, oltre alla documentazione specifica richiesta dai legali sono operazioni indispensabili per la corretta instaurazione del contenzioso e per l’effettivo avvio del ricorso.

La presente procedura e l’utilizzo dei modelli cartacei di domanda dovranno essere utilizzati esclusivamente dai docenti esclusi dalla procedura concorsuale in parola, poichè i candidati aventi i requisiti (e pertanto ammessi al concorso) dovranno correttamente compilare e inviare il modello presente sul sistema Polis – IstanzeOnLine predisposto dal Miur e seguire le indicazioni ministeriali.

ADESIONI CHIUSE

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti