Concorsi solo a Nord con domicilio professionale e limite ritorno a Sud. Progetto Lega

659

24cfu-insegnante-300x233Questo il progetto leghista per i prossimi concorsi a cattedra che si svolgeranno con molta probabilità a partire dal 2019.

Tutto rimandato per quanto riguarda i concorsi a cattedra che erano previsti per il 2019. Parliamo di concorso per docenti con 3 anni di servizio, laureati con 24 CFU, cui si aggiunge anche il concorso riservato per diplomati magistrale e scienze della formazione primaria.

Riforma reclutamento

Alla base del ritardo, la volontà da parte del Governo di rivedere la riforma del reclutamento. Centrale sarà il “domicilio professionale” che è indipendente dalla residenza e riguarda la possibilità di scegliere una Regione come luogo in cui lavorare. Insomma, se residente in Campania, ma eleggi a “domicilio professionale” la Regione Lombardia per poter partecipare al concorso e lavorare in quella Regione.

Mobilità limitata

Altra questione, come anticipato dallo stesso Ministro Bussetti, sarà la limitazione delle possibilità di mobilità dei docenti per il rientro a casa.

Lo scopo è di garantire continuità didattica agli studenti del Nord bloccando i docenti per un Corsi di perfezionamentonumero di anni da definire entro i quali non sarà possibile chiedere il cambio di “residenza professionale”.

Concorsi a Nord e per alcune classi di concorso

A tutto ciò si aggiunge la volontà, più volte espressa dalla Lega, di bandire concorsi soltanto nelle Regioni in cui ci sono posti effettivamente liberi. Ciò sarà possibile grazie anche ad una regionalizzazione dei concorsi che saranno gestiti autonomamente dagli USR.

Così, va quasi da sé che nel 2019 saranno banditi concorsi solo nelle regioni quali Lombardia, Veneto, Emila-Romagna, Piemonte e qualche regione del Centro. Inoltre, i concorsi saranno banditi solo per quelle classi di concorso in cui c’è necessità, facile intuire che la maggior parte dei posti saranno nelle discipline scientifiche.logo-home_biologia1

Tutto ciò “significa – ha detto il Ministro – che prima di fissare le prove spiegheremo a tutti i candidati quanti posti sono disponibili in una regione e su quali discipline. Devono essere consapevoli prima di partecipare “.

Fonte:https://www.orizzontescuola.it/concorsi-solo-a-nord-con-domicilio-professionale-e-limite-ritorno-a-sud/

In questo articolo