Anno di prova FIT, verifiche in itinere: 24 ore di osservazione e specifica relazione. Cosa osservare

314

Corsi di perfezionamentoI docenti ammessi al terzo anno FIT, come prevede il DM n. 984/2017, devono svolgere diverse attività e sono sottoposti a verifiche in itinere.

Qui la sintesi degli adempimenti  che i “docenti FIT” devono svolgere, ai fini del superamento dell’anno di prova e dell’immissione in ruolo.

Verifiche in itinere: osservazione

Le verifiche in itinere consistono in attività di osservazione in classe da parte tutor.

Le succitate attivate:

  • vanno preventivamente progettate;
  • sono oggetto di successivo confronto e rielaborazione con il tutor;
  • sono oggetto di specifica relazione da parte del docente impegnato nel percorso annuale FIT.

Alle attività di osservazione sono destinate almeno 24 ore.

Cosa si osserva

L’attività di osservazione da parte del tutor si focalizza su:

  • modalità di conduzione delle attività di insegnamento;
  • sostegno alle motivazioni degli allievi;
  • costruzione di climi positivi e motivanti;
  • modalità di verifica formativa degli apprendimenti.

Verifiche in itinere e Valutazione

Le verifiche in itinere, ossia la sopra descritta attività di osservazione, sono finalizzate, come le altre attività previste, alla valutazione docente impegnato nel percorso annuale FIT, in relazione ai seguenti  standard professionali:

a) possesso e corretto esercizio delle competenze culturali, disciplinari, didattiche e metodologiche, con riferimento ai nuclei fondanti dei saperi e ai traguardi di competenza e agli obiettivi di apprendimento previsti dagli ordinamenti vigenti;

b) possesso e corretto esercizio delle competenze relazionali, organizzative e gestionali;

c) osservanza dei doveri connessi con lo status di dipendente pubblico e inerenti alla funzione docente.

Fontehttps://www.orizzontescuola.it/anno-di-prova-fit-verifiche-in-itinere-24-ore-di-osservazione-e-specifica-relazione-cosa-osservare/

ACCESSO DIRETTO SENZA TEST
In questo articolo