Concorso infanzia e primaria, vale aver insegnato religione cattolica?

246

Numerosi docenti ci chiedono se i contratti a tempo determinato stipulati per l’insegnamento dell’IRC (Insegnamento di religione cattolica) per la scuola primaria possano essere utilizzati come requisito di accesso per il concorso straordinario per infanzia o primaria o come altri titoli per la determinazione del punteggio.

Servizio IRC: Miur indeciso

Possiamo dire che il Miur non ha ancora sciolto la riserva: nell’ultimo incontro con i sindacati infatti, pur avendo loro consegnato la bozza del decreto poi pubblicato in Gazzetta venerdì 26 ottobre, l’Amministrazione non è stata in grado di fornire una risposta precisa a questo quesito.

Così scrive Gilda degli Insegnanti “l’ Amministrazione dovrà definire l’ ammissibilità dei docenti in possesso dei titoli di studio prescritti col servizio a T.D. quali docenti di IRC.”

Molto probabilmente il Miur interverrà con una serie di FAQ durante il periodo di presentazione delle domande, in modo da limitare al massimo le possibili incongruenze che potrebbero verificarsi nella valutazione dei titoli da parte di USR e Commissioni.master post laurea 2018 2019

Consigliamo pertanto ai docenti in possesso solo di tale requisito per determinare o meno la partecipazione al concorso di prestare particolare attenzione.

Fontehttps://www.orizzontescuola.it/concorso-infanzia-e-primaria-vale-aver-insegnato-religione-cattolica/

In questo articolo