Concorso DSGA, manuale istruzioni compilazione domanda

550

Corsi di perfezionamentoPer il concorso DSGA il Miur mette a disposizione un manuale di istruzioni per la corretta compilazione della domanda su Istanze online. Scadenza 28 gennaio ore 23.59

Il concorso per i DSGA è una selezione per titoli ed esami  bandita su base regionale per la copertura dei posti che si prevede risulteranno vacanti e disponibili negli anni scolastici 2018/19, 2019/20 e 2020/21.

Requisiti di accesso

Possono partecipare al concorso coloro i quali sono in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;
  • diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91;
  • lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Possono inoltre partecipare, in deroga, gli assistenti amministrativi che, alla data di entrata in vigore della legge 27 dicembre 2017 n. 205, abbiano maturato almeno tre interi anni di servizio anche non continuativi, sulla base di incarichi annuali, negli ultimi otto, nelle mansioni di direttore servizi generali ed amministrativi. Si tratta dei cosiddetti facenti funzione.

Non vale la laurea triennale.

La domanda di partecipazione va presentata per una sola Regione. I posti a disposizione sono 2.004 Questa la distribuzione

Posti riservati

Il 30% dei posti banditi in ciascuna regione è riservato ai facenti funzione e agli ATA già di ruolo in possesso di una delle lauree richieste per l’accesso, che risulteranno vincitori.

Presentazione della domanda

I dati anagrafici e di recapito sono protetti, quindi non sono modificabili. Qualora non fossero aggiornati, è necessario modificarli tramite le apposite funzioni di Istanze online prima di proseguire nella compilazione della domanda.

Il candidato deve dichiarare il possesso dei requisiti di accesso scegliendo fra le
tre possibili opzioni:
• A – Candidati in possesso di titolo di studio per l’accesso al concorso
• A1 – Personale ATA di ruolo, in possesso del titolo di studio richiesto
per l’accesso al concorso, con diritto alla riserva del 30% dei posti
• B – Assistente Amministrativo in possesso del requisito di accesso
dei tre anni di servizio, di cui all’art. 2 comma 5 del bando, con diritto
alla riserva del 30% dei posti

Dopo aver selezionato la casistica in cui ricade, il candidato, dovrà acquisire il titolo di accesso che gli consente la partecipazione; per ogni tipologia vengono proposte e richieste le opportune informazioni.

Il sistema controllerà, inoltre, la presenza del candidato sul fascicolo del
personale, per verificare la presenza di una posizione di ruolo come
personale ATA. Se la posizione è verificata, i dati vengono prospettati al
candidato che potrà confermarli o modificarli; in questo secondo caso
dovrà rendere obbligatoriamente la seguente dichiarazione di
autocertificazione:
“Il sottoscritto ………., consapevole delle responsabilità penali e degli effetti
amministrativi derivanti dalla falsità in atti e dalle dichiarazioni mendaci
(così come previsto dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. n. 445 del 28.12.2000 e
s.m.i.), ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 46 e 47 del medesimo
D.P.R. n. 445 del 28.12.2000 e s.m.i., dichiara di ricoprire la seguente
posizione di ruolo”

La domanda sarà considerata valida ai fini della partecipazione al concorso
solo dopo ulteriore verifica e validazione da parte dell’USR competente; in
fase di inoltro sarà registrata con lo stato “Inoltrata per convalida”.

  •  B, il sistema richiederà di acquisire un titolo di studio tra i diplomi di istruzione secondaria oppure di dichiarare di non voler acquisire alcun titolo di studio.
    Il sistema, inoltre, controllerà la presenza del candidato sul fascicolo del
    personale, per verificare la presenza di una posizione di ruolo con profilo
    AA e tre annualità di servizio nel ruolo DSGA nel periodo compreso tra gli
    anni scolastici 2009/10 e 2016/17.

Nel caso in cui le informazioni sul fascicolo risultino mancanti o incomplete, il candidato dovrà completare le informazioni mancanti e rendere obbligatoriamente la seguente dichiarazione:
“Il sottoscritto ………., consapevole delle responsabilità penali e degli effetti
amministrativi derivanti dalla falsità in atti e dalle dichiarazioni mendaci
(così come previsto dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. n. 445 del 28.12.2000 e
s.m.i.), ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 46 e 47 del medesimo
D.P.R. n. 445 del 28.12.2000 e s.m.i., dichiara di aver svolto, nel corso
degli ultimi otto anni scolastici, le seguenti tre annualità di servizio, anche
non continuative, presso le istituzioni scolastiche statali, nelle mansioni di  Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi:”

La domanda sarà considerata valida ai fini della partecipazione al concorso
solo dopo ulteriore verifica e validazione da parte dell’USR competente; in
fase di inoltro sarà registrata con lo stato “Inoltrata per convalida”.

Leggi il manuale completo delle istruzioni Miur per la compilazione della domanda

Il bandoPSN Tabella Posti ufficiali Concorso DSGA

Fonte:https://www.orizzontescuola.it/concorso-dsga-manuale-istruzioni-compilazione-domanda/

In questo articolo