Ricorso valutazione servizio pre-ruolo scuole paritarie

3276

Alla luce della giurisprudenza del Tar e del Consiglio di Stato, che ha riconosciuto la piena valutabilità dei servizi di insegnamento prestati presso la scuola paritaria ai fini della mobilità del personale docente, anche a fronte della pronuncia dello scorso mese di agosto resa dal Tar Lazio su un nostro ricorso, l’Associazione Nazionale Orizzonte Docenti avvia un’azione collettiva avverso la nuova ordinanza ministeriale sulla mobilità 2019/2020.

In particolare, per le operazioni di mobilità è previsto che il servizio prestato nelle scuole paritarie non è valutabile in quanto non riconoscibile ai fini della ricostruzione di carriera.

E’ fatto salvo solo il riconoscimento del servizio prestato:

a) fino al 31.8.2008 nelle scuole paritarie primarie che abbiano mantenuto lo status di parificate congiuntamente a

quello di paritarie

b) nelle scuole paritarie dell’infanzia comunali

c) nelle scuole secondarie pareggiate

 

FINALITÀ

Ricorso al Tar Lazio avverso la tabella valutazione titoli mobilità per ottenere, ai fini dell’attribuzione del punteggio per la mobilità 2019 la valutazione del servizio pre-ruolo o di altro servizio di ruolo prestato nella scuola paritaria

 

REQUISITI

  • Personale docente e Ata di ruolo.
  • Aver dichiarato il servizio pre-ruolo prestato in scuole paritarie in sede di domanda di mobilità per l’a.s. 2019/2020 nell’allegato D nella sezione dei servizi pre-ruolo (specificando che si tratta di servizio prestato su scuola paritaria)

COSTI DI ADESIONE

  • 150,00 contributo di adesione
  • Tesseramento all’Associazione per tutta la pendenza del ricorso

 

COME ADERIRE

Per ricevere le informazioni necessarie per proporre ricorso compilare il form sottostante.

Il tuo Nome e Cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Provincia di residenza (obbligatorio)

Città di residenza(obbligatorio)

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Leggi l'informativa

N.B. Si specifica che sarà possibile predisporre il ricorso solo al raggiungimento di una quota minima di 20 adesioni. In caso la quota non dovesse essere raggiunta, i ricorrenti saranno informati in tempo utile e riceveranno specifiche istruzioni per ottenere il rimborso della cifra di adesione al ricorso

 

In questo articolo