Naspi 2019: Disoccupazione INPS, Requisiti, Domanda, Importo e Novità

126

La Naspi 2019, cioè lo stato di disoccupazione che prevede un contributo economico erogato dall’INPS può essere richiesto, a partire da quest’anno è stato anche incrementato l‘importo della Naspi, nell’articolo andremo a vedere quali sono i requisiti richiesti per accedere al sussidio, come presentare la domanda e tutte le informazioni utili da conoscere.

Naspi 2019: Disoccupazione INPS, Requisiti, Domanda e Info Utili

Con il termine Naspi si fa riferimento alla Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego, e cosiste in un aiuto economico mensile che viene erogato a tutte le persone che hanno perso il lavoro, la durata della Naspi non è vita ma ha una scadenza, il sussidio in pratica è a termine ed ha come obiettivo aiutare il lavoratore in attesa che riesca a trovare un nuovo lavoro, per poter percepire la Naspi è necessario che il lavoratore presenti la domanda, per tanto il processo non avviene in maniera automatica all’atto del licenziamento.

Naspi 2019 chi ha diritto al sussidio di disoccupazione?

Ovviamente non tutti hanno diritto al sussidio di disoccupazione, la normativa individua alcuni soggetti ben specifici, in primis ne hanno diritto tutti i lavoratori titolari di rapporto di lavoro subordinato che hanno perso il lavoro involontariamente, ma anche:

  • gli apprendisti;
  • i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative;
  • il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;
  • i dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.

Spetta, in particolare, ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione.

Quali sono invece i soggetti esclusi?Corsi di perfezionamento

  • dipendenti a tempo indeterminato delle Pubbliche Amministrazioni;
  • gli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato;
  • i lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale;
  • i lavoratori che hanno raggiunto i requisiti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato, oppure che sono titolari di assegno ordinario di invalidità e non hanno optato per la NASpI.

collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, devono invece fare riferimento alla Dis-Coll, ovvero l’indennità di disoccupazione specifica per i lavoratori con rapporto co.co.co.

Naspi 2019 come presentare la domanda?

Come abbiamo specificato per poter accedere a questo sussidio è necessario che il lavoratore presenti regolare domanda, altrimenti non potrà beneficiare della disoccupazione, il lavoratore dovrà quindi compilare un apposito modello messo a disposizione dall’INPS ed inoltrarlo secondo una delle seguenti modalità:

  • dal sito www.inps.it, direttamente dal cittadino in possesso del PIN dispositivo INPS;
  • tramite patronato, che per legge offre assistenza gratuita;
  • tramite Contact Center Multicanale INPS INAIL, chiamando da rete fissa il numero gratuito 803164 oppure il numero 06164164 da telefono cellulare, con tariffazione stabilita dal proprio gestore.

Naspi 2019 quali sono i Requisiti per ottenere la disoccupazione?

Per poter presentare domanda di disoccupazione è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • stato di disoccupazione involontario ai sensi dell’articolo 1 , comma 2, lettera c), del decreto legislativo 21 aprile 2000, n .181, e successive modificazioni;
  • il requisito contributivo ovvero il lavoratore deve poter far valere, nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, università telematica ecampusalmeno tredici settimane di contribuzione;
  • il requisito lavorativo, nel senso che il lavoratore deve poter far valere trenta giornate di lavoro effettivo, a prescindere dal minimale contributivo, nei dodici mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione.

Naspi 2019 Importo e durata della disoccupazione

Per calcolare l’importo della Naspi 2019 bisognerà dividere il totale delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali degli ultimi quattro anni per il numero di settimane di contribuzione. Il quoziente viene infine moltiplicato per il numero 4,33.

Nel caso in cui la retribuzione mensile risultante dall’operazione fosse pari o inferiore, all’importo di 1.221,44 euro mensili, l’importo della Naspi sarà determinato in misura pari al 75% della retribuzione stessa.

Se invece, l’importo della retribuzione mensile fosse superiore, al 75% sopra descritto, verrà aggiunto un importo pari al 25% del differenziale tra la retribuzione mensile e il predetto importo.

Fontehttps://www.miuristruzione.it/8970-naspi-2019-disoccupazione-inps-requisiti-domanda-importo-e-novita/

In questo articolo