Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni 2017/18: i modelli di domanda, le guide, i chiarimenti, la consulenza

947

certificazione-inglese1Il 21 giugno 2017 è stato siglato il contratto integrativo per le assegnazioni provvisorie e le utilizzazioni dei docenti, del personale ATA ed educativo di ruolo per l’a.s. 2017/18.

Le date per la presentazione delle domande:Infanzia e primaria dal 10 al 20 luglio, secondaria I e II grado dal 24 luglio al 2 agosto. Leggi tutto

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni, i modelli di domanda. Da lunedì 10 luglio compilazione su Istanze on line infanzia e primaria
Assegnazioni provvisorie: le precedenze, dalla disabilità ai figli alle gravi patologie. Come compilare il modello di domanda

Modalità presentazione domanda. I docenti presenteranno la domanda tramite Istanze on line, tranne  il personale dei Licei musicali e coreutici per l’utilizzazione. Gli insegnanti di religione cattolica, il personale educativo e il personale ATA utilizzeranno i modelli cartacei.perfezionamento3

Esiti. Obiettivo del Ministero è avere gli esiti entro il 31 agosto, per permettere un avvio ordinato dell’anno scolastico.

Il contratto. Il testo del contratto – Dichiarazione a verbale su personale con figli con disabilità grave aventi diritto ai benefici di cui all’art. 33 comma ,5,7 della legge 104/92

Cosa significa “utilizzazione e assegnazione provvisoria”.

Assegnazione provvisoria:

possibilità di prestare servizio per un anno scolastico in una scuola diversa da quella di titolarità o di incarico triennale senza, però, modificare la titolarità del docente oppure

Utilizzazione: nel caso dei docenti in esubero senza sede consente l’attribuzione della scuola in cui prestare servizio il prossimo anno scolastico.banner-certificazione-inform-new

N.B.

  • Nei titoli di servizio va valutato anche l’anno scolastico in corso;
  • Per ottenere il punteggio per il comune di residenza dei familiari, è necessario che i medesimi vi risiedano effettivamente, con iscrizione anagrafica, da almeno tre mesi alla data stabilita per la presentazione delle domande;
  • L’età dei figli è riferita al 31 dicembre dell’anno in cui si effettuano le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie;
  • In caso di parità di precedenze e di punteggio prevale chi ha la maggiore anzianità anagrafica

Leggi Quale differenza tra utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

e quali conseguenze sul punteggio di continuità

Come si valuta il punteggio. Leggi tutto

La contrattazione regionale. A livello regionale le norme del contratto nazionale possono essere integrate, ma solo per le utilizzazioni. Per le assegnazioni provvisore vale solo il contratto nazionale. Questo eviterà assegnazione di docenti di ruolo senza titolo su sostegno

Quali posti saranno disponibili. Leggi tutto

ASSEGNAZIONI PROVVISORIE

Requisiti

Due le novità di rilievo:

  • Eliminato il blocco triennale nella provincia di assunzione in ruolo
  • introdotto divieto di domanda provinciale per chi ha ottenuto trasferimento, con eccezioni. Due esempi

Numero province e scuole esprimibili: é possibile scegliere una sola provincia, con max 20 preferenze per i docenti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e max 15 per i docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado.

E’ possibile richiedere assegnazione provvisoria anche per altra classe di concorso o grado di istruzione: i requisiti

Scheda Uil

  • CONDIZIONI PER POTER RICHIEDERE ASSEGNAZIONE PROVVISORIA

È possibile richiedere assegnazione provvisoria per  uno dei seguenti motivi:

  1. a) ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario;
  2. b) ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile o al convivente, purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;
  3. c) gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
  4. d) ricongiungimento al genitore convivente qualora non ricorrano le condizioni di cui ai punti a) o b).

Può essere inoltre richiesta dal docente che ha ottenuto trasferimento nella stessa provincia di titolarità ma per un comune diverso da quello in cui ha la precedenza prevista dall’art.13 del CCNI dell’ 11 aprile 2017.

  • ASSEGNAZIONE PROVVISORIA ALL’INTERNO DELLA PROVINCIA DI TITOLARITÀ

–  L’assegnazione provvisoria all’interno della provincia in cui è ubicato l’ambito o la scuola di titolarità può essere richiesta dai docenti di ogni ordine e grado.

–  L’assegnazione provvisoria non può essere richiesta all’interno del comune di titolarità.

  • ASSEGNAZIONE PROVVISORIA PER ALTRA PROVINCIA

Eliminato il  blocco triennale per chi richiede assegnazione provvisoria per altra provincia.

L’assegnazione provvisoria per altra provincia può essere richiesta dai docenti di ogni ordine e grado se:

–  il docente ha presentato domanda di mobilità e non l’ha ottenuta o non ha presentato domanda di mobilità per la provincia per la quale ricorra uno dei motivi di ricongiungimento.

–  Il docente ha ottenuto domanda di mobilità in una provincia diversa da quella per la quale ricorrono i motivi di ricongiungimento o per la quale aveva richiesto di usufruire delle precedenze previste dall’art 13 del CCNI dell’11 aprile 2017.

L’assegnazione provvisoria potrà comunque essere richiesta, anche da quanti abbiano già ottenuto la mobilità, qualora siano sopravvenuti, dopo il termine di scadenza delle domande di mobilità, i motivi di ricongiungimento precedentemente indicati.

  • PRECEDENZE

Confermate tutte le tipologie di precedenza già presenti lo scorso anno.

La novità riguarda la precedenza per le lavoratrici madri e i lavoratori padri anche adottivi o affidatari con prole di età fino ai 6 anni e, limitatamente ai trasferimenti interprovinciali, superiore ai 6 e fino ai 12 anni:

–  quest’ultima, precede l’assistenza all’unico parente o affine entro il secondo grado (ovvero entro il terzo grado) con handicap grave;

–   in caso di adozioni e di affidi, i sei e i dodici anni del figlio si intendono dall’ingresso del minore in famiglia e non all’età anagrafica.

Chiarimenti su convivente e ricongiungimento al coniuge. Leggi tutto

UTILIZZAZIONI

Requisiti

Quando il docente di ruolo può essere utilizzato su altra classe di concorso anche senza abilitazione. Leggi tutto

criteri per sistemare il docente in esubero

Tutto su utilizzazioni assegnazioni provvisorie

– La consulenza su http://chiediloalalla.orizzontescuola.it/

Segui tutte le news direttamente sul tuo cellulare con il  nostro canale gratuito Telegram

La community – il forum di OrizzonteScuola.it

La pagina del Miur da monitorare per eventuali aggiornamenti

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti