Docenti “aggrappati” alla speranza di assegnazione provvisoria. A Catania per la primaria 4 posti per 1000 richieste, quanto vale la 104

684

universita_e-campus_africo-11Gli uffici scolastici provinciali hanno iniziato a pubblicare i provvedimenti relativi alle assegnazioni provvisorie provinciali per i diversi ordini e gradi di istruzione.

Per quanto riguarda, invece, le assegnazioni provvisorie interprovinciali, gli UU.SS.PP. hanno già pubblicato le graduatorie provvisorie e, in alcuni casi, le definitive, per cui si attendono gli esiti.

Come ogni anno, le richieste di assegnazione sono presentate, nella maggior parte dei casi, da docenti titolari in scuole del Centro-Nord che tentano di rientrare nelle province meridionali di residenza.

Il flusso suddetto, in seguito alle assunzioni effettuate con il piano straordinario di immissione in ruolo del 2015/16, si è notevolmente incrementato, mentre i posti nelle regioni del sud Italia sono rimasti sostanzialmente gli stessi. Vero è che per il 2017/18 c’è stato un aumento di posti in organico di diritto (più 15.000), ma è altrettanto vero che la maggior parte di tali posti è andato al Nord e che il 60% dei posti vacanti e disponibili sono stati assorbiti dalle immissioni in ruolo.24 cfu per concorso insegnanti

Pertanto, i docenti interessati si aggrappano alle assegnazioni provvisorie, effettuate sia sui posti non attribuiti in ruolo (al Sud però il fenomeno è molto raro) sia su quelli in organico di fatto.

Quante probabilità hanno i docenti interessati di rientrare nelle province di residenza? Purtroppo poche, come già anticipato dalla nostra redazione in “Assegnazioni provvisorie, un fiume di sentenze contro algoritmo mobilità 2016 diminuirà i posti al Sud. Vediamo perché

Nel succitato articolo abbiamo evidenziato il fatto che le numerose sentenze contro il famoso algoritmo ministeriale stanno permettendo il rientro di quei docenti assegnati erroneamente nelle province del Nord e che tale rientro, con conseguente assegnazione di sede di titolarità, avviene senza tener conto dell’effettiva disponibilità di posti vacanti e disponibili. Di conseguenza, i docenti interessati sono trasferiti a Sud utilizzando anche i posti per le assegnazioni provvisorie, o addirittura in soprannumero.Corso di perfezionamento BES

La situazione appena descritta, dunque, determina una riduzione di posti già di per sé non molto numerosi, soprattutto nella scuola dell’infanzia e primaria.

Riportiamo, ad esempio, la situazione per la scuola primaria in provincia di Catania, in cui sono disponibili, per posto comune, soltanto 4 posti interi e una serie di spezzoni. A fronte di così pochi posti, vi sono 1029 richieste.

Certo a Catania il rapporto richieste-posti disponibili è eclatante, tuttavia in altre province la situazione è tutt’altro che rosea.
Ad Agrigento, ad esempio, vi sono, sempre per la scuola primaria, 685 richieste sia per posto comune/inglese che per sostegno a fronte di 7 posti comuni disponibili e 80 di sostegno.

I docenti di sostegno, grazie ai posti in deroga, hanno maggiori possibilità di rientro rispetto ai quelli di posto comune.
Lo scorso anno le possibilità di rientro sono state maggiori, grazie alle assegnazioni su sostegno di docenti senza titolo, in subordine agli specializzati sia di ruolo che non. Quest’anno, tale possibilità è stata negata, con tutte le conseguenze del caso.

Un altro aspetto da considerare, per le assegnazioni provvisorie, spesso fonte di accesi dibattiti e scontri tra gli stessi docenti, è quello relativo alla precedenza nei movimenti per chi beneficia della legge 104/92 (sia personale che per assistenza). In alcune province (tra cui Agrigento), la maggior parte delle assegnazioni provvisorie è concessa, visto l’esiguo numero di disponibilità, soltanto a insegnanti titolari del predetto beneficio.

Diversi gli scandali scoppiati al riguardo, tuttavia le certificazioni non sembrano ridursi, anzi… “Assegnazioni provvisorie. A Reggio Calabria le domande con legge 104 sono aumentate del 19%”

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola! 

Fonte: http://www.orizzontescuola.it/docenti-aggrappati-alla-speranza-dellassegnazione-provvisoria-catania-la-primaria-4-posti-1000-richieste-ruolo-della-104/

centro-telematico-universitario

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti