Concorso scuola docenti abilitati: infanzia e primaria escluse. Possono partecipare se hanno titolo per la secondaria

735

inglese-1Atteso per la prossima settimana il bando che darà il via al primo dei tre concorsi previsti per il 2018, riservato esclusivamente ai docenti della scuola secondaria provvisti di abilitazione per la classe di concorso richiesta o del titolo di specializzazione su sostegno per il grado di scuola di interesse.

CONCORSO PER LA SCUOLA SECONDARIA

Le classi di concorso della scuola secondaria dovrebbero essere bandite tutte; in caso di un numero esiguo di partecipanti le procedure saranno accorpate in un’unica regione.

Il concorso deriva dal Decreto Legislativo n. 59 del 13 aprile 2017, applicativo della legge 107. Il Governo ha però legiferato un nuovo percorso per diventare insegnanti solo per la scuola secondaria. Per infanzia e primaria si attendeva l’esito della Plenaria, rimandando al post sentenza l’avvio di un percorso legislativo. Nel frattempo la legislatura ha esaurito il suo mandato e dunque l’onere di avviare il percorso (con i tempi che ne conseguiranno) spetterà al nuovo Esecutivo.

Al momento i docenti di infanzia e primaria sono “bloccati”: ci sono numerosi laureati in Scienze della formazione primaria che, dopo il concorso 2016, non hanno un percorso che li porti a diventare insegnanti di ruolo. A questi si aggiungono adesso i circa 50.000 docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 che avevano prodotto il ricorso per l’inserimento in GaE. In ogni caso bisognerà attendere il parere dell’Avvocatura dello Stato, previsto per il 23 marzo.universita-telematica

Dunque il Ministero non bandirà né le classi infanzia e primaria, né la procedura per sostegno in questo ordine di scuola (su questo punto il sindacato Anief avvia uno specifico ricorso)

I CASI IN CUI I DOCENTI DI INFANZIA E PRIMARIA POSSONO PARTECIPARE

L’unico caso previsto dal decreto del 15 dicembre 2017 per cui è possibile che docenti di infanzia e primaria, sia precari che di ruolo, partecipino al concorso 2018 è che siano in possesso della specifica abilitazione per la scuola secondaria, per la classe di concorso richiesta e/o specializzazione sostegno.

Dunque in ogni caso un concorso per la secondaria, indipendentemente dal fatto che si insegni abitualmente nella scuola di infanzia o primaria.

Si tratta di una scelta, o di una seconda via, o di un percorso atteso (dato il conseguimento dell’abilitazione).

In ogni caso bisogna ricordare (anche ai docenti di ruolo che partecipano per avere possibilità di passare su altra classe di concorso) che la procedura è regionale, che lo scorrimento della graduatoria avverrà nei prossimi anni in base al numero dei posti vacanti e disponibili per ciascuna provincia, ad oggi non quantificabile.

ATTESE 100MILA DOMANDE

La procedura potrà interessare 100mila potenziali candidati. I numeri sono stati diffusi dal Ministero. Ecco la distribuzione

Fonte:https://www.orizzontescuola.it/concorso-scuola-docenti-abilitati-infanzia-primaria-escluse-possono-partecipare-titolo-la-secondaria/

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti