Mobilità 2018: Decalogo di sopravvivenza, materiali indispensabili e link utili alla compilazione della domanda

408
Università online
LAUREATI CON NOI

Vi sentite anche voi soli e perplessi davanti alladomanda di mobilità che appare su Istanze Online ?
Sono mille i dubbi che vi assalgono, insieme alla naturale ansia per una scelta che potrebbe modificare la vostra vita ?
PSN vi offre, come nel suo stile, un semplice e immediato decalogo per sopravvivere ai malfunzionamenti di Istanze e alle chiacchiere di corridoio. Seguendo passo passo le nostre indicazioni, la compilazione della domanda di mobilità sarà un’operazione molto più semplice e immediata!

1) Keep CALM ! La domanda non è obbligatoria per NESSUNO. Quindi si fa solo se si vuole. Alcune segreterie non sono aggiornate e dicono che è obbligatoria per i neoimmessi, ma questo non è più vero dallo scorso anno.

2) KEEP CALM ! Sono nella normalità i malfunzionamenti della piattaforma ISTANZE ONLINE, per non dire che sono pane quotidiano. Quindi la prima cosa da fare è chiarirsi le idee “OFFLINE” su cosa va compilato, scaricando i modelli cartacei (non serve stamparli, basta visionarli), soprattutto degli allegati.

certificazioni esb
PROSSIMI ESAMI IL 14 APRILE 2018 PRENOTATI

3) Si comincia dagli allegati. Per la precisione, Allegato D per il servizio e Pluridichiarazione che serve per autocertificare titoli ed esigenze di famiglia. Se poi siete di ruolo da tanti anni (almeno una quindicina), potreste anche dover compilare il modello specifico per i 10 punti bonus che vennero elargiti a coloro che  non avevano presentato domanda di trasferimento o passaggio provinciale per un triennio dall’a.s. 2000/01 all’a.s. 2007/08.

L’allegato D serve per dichiarare il servizio di ruolo e l’eventuale preruolo. Chi non ha mai lavorato nella scuola prima del settembre 2017 non ha nulla da inserire in merito. Chi invece ha anni di ruolo o preruolo deve utilizzarlo perché serve ai fini del punteggio (ovvero ha la funzione di autocertificare il servizio che poi dichiarate a sistema inserendo i vari anni su istanze online)

Nella pluridichiarazione, inserite tutte le esigenze di famiglia (dati anagrafici vostri , di coniuge e figli) e i titoli riconoscibili. Ci sono vari modelli di pluridichiarazione, in quanto, contrariamente all’allegato D,non esiste un modulo fissato dal ministero.

24 cfu per concorso insegnanti
CONSEGUI I 24 CFU + MASTER A SOLI € 650

Il consiglio ogni anno è sempre quello. Dichiarate solo quello che esiste veramente e cancellate tutte le voci che non compilate. Il funzionario che esamina la vostra domanda ve ne sarà grato perché non perderà tempo. E ricordate che se il funzionario è sereno, ci sono meno possibilità di errori, che la maggior parte delle volte vanno a danno del docente.

4) Una volta compilati gli allegati, caricateli su Istanze tramite la funzione che trovate in Altri Servizi – Gestione allegati. Gli allegati non vanno firmati manualmente né scansionati (si creano file immagine troppo pesanti),ma al limite convertiti in pdf (anche se non è strettamente necessario). Ricordatevi di mettere la data e di tenerne una copia salvata nel vostro PC (la funzione gestione allegati è attiva solo quando la domanda è aperta).

5) Per caricare gli allegati, serve il codice personale, per autenticare la vostra domanda. Se non lo trovate più, potete farvene mandare uno nuovo utilizzando la funzione RECUPERO CODICE PERSONALE, che si trova nel menu Funzioni di Servizio di ISTANZE.

6) Dopo aver caricato gli allegati, studiate la geografia e decidete prima quali saranno le vostre preferenze e in che ordine. Fatevi un appunto. Potete inserire da 1 a 15 scelte, di cui massimo 5 scuole. Oltre le scuole, si possono indicare ambiti e province (tutti i codici delle sedi inseribili sono dati dal sistema).

7) Con allegati pronti, sedi chiare e codice personale a portata di mano, ci metterete non più di 10 minuti per compilare la domanda. La compilazione si può fare in più sessioni, salvando ogni volta quanto avete fatto. E se volete correggere o avete ripensamenti, potete sempre utilizzare la funzione di MODIFICA della domanda stessa.master Didattica della Lingua Italiana come lingua seconda (L2)

8) Una volta compilata, meditata e salvata, la domanda va inviata (anche qui entra in azione il codice personale). Il sistema la inoltra automaticamente all’USP di titolarità.

9) Ripensamenti dell’ultima ora?? KEEP CALM. Si può sempre annullare l’invio. In quel caso il sistema conserva tutti i dati che avevate già salvato e potete fare tutte le modifiche che vi sono venute in mente. Ovviamente si può annullare fino a che non scade il termine (altamente sconsigliati gli annulli dell’ultimo giorno, perché potreste trovarvi alle prese con un crash del sistema e rimanere senza domanda inviata)

10) E se ci ripenso dopo il 26 aprile? KEEP CALM. Forse non tutti sanno che l’ordinanza relativa alla mobilità prevede espressamente l’istituto della revoca della domanda (art. 5 comma 2 e 3).

La richiesta di revoca deve essere inviata tramite la scuola di servizio o presentata all’Ufficio territorialmente competente ed è presa in considerazione soltanto se pervenuta non oltre il quinto giorno utile prima del termine ultimo, previsto per ciascuna categoria di personale nell’art. 2 della presente O.M., per la comunicazione al SIDI dei posti disponibili.

Qui sotto trovate tutti i materiali utili per poter compilare serenamente e in completa autonomia la domanda di mobilità

PRESENTAZIONE DOMANDE

Personale docente dal 3 aprile al 26 aprile.

Personale educativo dal 3 al 28 maggio.

Personale ATA  dal 23 aprile al 14 maggio.

Per gli insegnanti di religione cattolica  dal 13 aprile al 16 maggio.

PUBBLICAZIONE MOVIMENTI

Scuola dell’Infanzia: 8 giugno 2018
Scuola Primaria: 30 maggio 2018
Scuola secondaria I grado: 25 giugno 2018
Scuola secondaria II grado: 10 luglio 2018
Personale educativo: 10 luglio 2018
Personale ATA: 16 luglio 2018
Personale richiedente mobilità professionale verso i licei musicali: 28 maggio 2018:

per il personale che ha insegnato per almeno dieci anni continuativi nella specifica disciplina nei soli istituti dove erano già attivate le sperimentazioni di ordinamento di liceo musicale;
per il personale che ha insegnato, nella specifica disciplina e nella medesima sede dei licei musicali istituti a partire dall’ a.s. 2010/11.
4 giugno: per il restante personale aspirante al passaggio di cattedra o di ruolo.

Fonte:https://www.professionistiscuola.it/mobilita/3103-mobilita-2018-decalogo-di-sopravvivenza-materiali-indispensabili-e-link-utili-alla-compilazione-della-domanda.html

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti