DIPLOMA MAGISTRALE: “Noi non ci fermiamo!” Parla il Presidente di Orizzonte Docenti

927

“Siamo stati i primi a partire nel 2014 sia con i ricorsi al TAR Lazio che con quelli innanzi al Giudice del lavoro, abbiamo ottenuto una delle primissime ordinanze cautelari del Consiglio di Stato nel 2014, cui ne sono seguite molte altre, vi abbiamo sostenuto nel Giudizio innanzi all’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato e non abbiamo intenzione di mollare proprio adesso.

reinserimento-in-gaeLa “non risposta” del Governo, che si è limitato a prendere tempo, anzicchè affrontare e risolvere il problema è certamente censurabile e, dal canto nostro, non stiamo a guardare.

In attesa, infatti, di verificare quale soluzione verrà adottata in sede di conversione del decreto legge, in coerenza con l’azione già portata avanti negli scorsi anni, stiamo proponendo gratuitamente ai nostri ricorrenti un ricorso per motivi aggiunti avverso il DM 506/2018, continuando a contestare il blocco all’accesso alle GAE da parte dei docenti in possesso di diploma magistrale abilitante.

Corsi di Perfezionamento 2017-2018Proprio ieri 11 luglio, erano chiamate innanzi al TAR Lazio molte cause sul diploma magistrale, la cui decisione, tuttavia, è stata rinviata a data da destinarsi, proprio per l’annunciata proposizione del ricorso per motivi aggiunti.

Preciso che, per nessuno dei nostri ricorsi è stata fissata udienza di merito e, pertanto, finchè non vi sarà decisione di merito, i nostri ricorrenti destinatari di ordinanza cautelare rimarranno con riserva nelle GAE.

Ricordo, infine, a tutti i nostri ricorrenti, che ogni aggiornamento sulla eventuale fissazione del merito per i nostri ricorsi sarà tempestivamente comunicata ed il nostro ufficio legale provvederà con tutti i mezzi possibili alla tutela giudiziaria della loro posizione.

Noi non ci fermiamo!

Il Presidente dell’Associazione Nazionale Orizzonte Docenti

Antonino Ballarino

In questo articolo
Inline
Orizzonte Docenti
Inline
Orizzonte Docenti