Nessuno sarà cacciato, solo i precari

991

03 ottobre 2008 – red
Ieri alla conferenza stampa sulla scuola digitale tenuta da Berlusconi, Brunetta e Gelmini , il Primo Ministro ha parlato anche dei tagli. “ … non c’è e non ci sarà nessuna cacciata. Il numero degli 87 mila (tagli) è il numero degli insegnanti in meno che abbiamo programmato da qui a tre anni e si raggiungerà per effetto dei pensionamenti e naturalmente per effetto del blocco del turn over”, le parole di Berlusconi.Il Governo torna a rassicurare i docenti di ruolo, ma minaccia il blocco del turn over che caccerà migliaia di docenti precari che da anni lavorano nella scuola. Il premier ha continuato dicendo “non vogliamo che la scuola sia più un ammortizzatore sociale quale è stato quello della sinistra e dei sindacati che hanno usato per anni per dare uno stipendio di fame a decine di migliaia di precari che ogni anno venivano illusi con la prospettiva di un posto fisso e nessuno si importava della qualità dell’insegnamento e il posto fisso non c’era mai. Noi avremo meno insegnanti …” da orizzontescuola

In questo articolo