Concorso scuola 2018: tempi e modalità e nuove graduatorie

645

certificazioni esbIl MIUR con la nota ministeriale del 20 febbraio scorso, protocollo numero 10031 ha dato nuove indicazioni e chiarimenti relativi al concorso della scuola 2018 e alla pubblicazione delle graduatorie di merito regionali utili per la scuola secondaria di I e di II grado, sia per il personale docente curriculare che per quello di sostegno. La nota, che invitiamo tutti a scaricare, annuncia che il 13 aprile in Gazzetta Ufficiale saranno pubblicate le disposizioni per quelle classi di concorso che presenteranno un numero esiguo di candidati. Taliaspiranti docenti di ruolo saranno aggregati in modo da sostenere le prove tutti in un’unica commissione esaminatrice.

Commissari, ecco come candidarsi

I docenti di ruolo che intendono candidarsi per la costituzione delle commissioni d’esame, dovranno presentare domanda attraversi il sistema POLIS, ovvero attraverso istanze online. Potranno farlo dal 20 marzo. I docenti universitari e i docenti AFAM invece per proporre la propria candidatura dovranno utilizzare la piattaforma CINECA. Il MIUR sta accelerando i tempi allo

Università online
LAUREATI CON NOI

scopo di garantire il completamento delle prove d’esame e degli esiti entro la fine dell’anno scolastico, le graduatorie regionali di merito saranno pubblicate in tempo per permettere il regolare avvio del nuovo anno scolastico (ricorsi permettendo n.d.r). Tali graduatorie inoltre permetteranno ai candidati che occupano le posizioni utili di stipulare il contratto del terzo anno FIT che da punto di vista economico non differisce con quello di una supplenza annuale perché per questi candidati abilitati il percorso durerà solo un anno e poi si procederà all’immissione in ruolo.

Pubblicazione delle graduatorie di merito

Ricordiamo inoltre che le graduatorie di merito regionali frutto del concorso riservato agli abilitati saranno integrate con i candidati che hanno superato le prove suppletive del concorso docenti del 2016. Attraverso la nota viene inoltre raccomandato di tener conto e quindi di inserire nelle graduatorie anche il personale che ha ottenuto il punteggio minimo previsto appunto dal bando, ricorda anche che la legge di Bilancio 2018 ha esteso tale deroga anche ai concorsi dell’infanzia e primaria, sia per posto comune che di sostegno. Il MIUR sul proprio portale ha già attivato e messo online una pagina dedicata al concorso abilitati 2018. Inoltre gli approfondimenti relativi al concorso potete leggerli sia sul nostro portale che sui nostri canali social, la guida completa al concorso della scuola la trovate attivando il link.

Fonte:https://www.informazionescuola.it/graduatorie-di-merito-regionali-2019/

In questo articolo