Diplomati magistrale in GaE, il 12 marzo decisione della Cassazione

367

Corsi di perfezionamentoLa complicata vicenda dei diplomati magistrale che hanno promosso ricorso per l’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento avrà nei prossimi mesi due importanti risposte.

Decisione Plenaria il 20 febbraio

Il prossimo 20 febbraio infatti l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato si riunirà nuovamente per esaminare ex novo la situazione ed emanare una nuova decisione.

Decisione Cassazione il 12 marzo

La sentenza n. 11 dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato del 20 dicembre 2017, che era stata negativa per i diplomati magistrale, era stata impugnata dinanzi alla Cassazione.

Le motivazioni toccano, in modo argomentato, più punti della questione: dall’eccesso di potere giurisdizionale al difetto assoluto di giurisdizione, fino alla violazione della Costituzione e della Cedu.

Sono dunque due gli organi che nei prossimi mesi saranno chiamati a rispondere sulla questione.

No nuovi inserimenti nelle Graduatorie ad esaurimento

Nelle more della decisione finale, non saranno possibile nuovi inserimenti cautelari di diplomati magistrale nuovi ricorrenti nelle Graduatorie ad esaurimento.

Il concorso va avanti

Al momento va avanti il concorso straordinario indetto con DDG n. 1456 del 7 novembre 2018; le prime convocazioni per lo svolgimento della prova orale potranno esserci proprio a partire dal mese di febbraio.

Nel caso di decisione favorevole ai diplomati magistrale, i ricorrenti oltre all’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento (per il 50% dei ruoli) potranno continuare a beneficiare della possibilità data dal concorso per il restante 50% dei ruoli.

fonte:https://www.orizzontescuola.it/diplomati-magistrale-in-gae-il-12-marzo-decisione-della-cassazione/

In questo articolo