Pensioni quota 100, ieri in Gazzetta. Tutte le info per docenti ed ATA

190

Corsi di perfezionamentoIeri in Gazzetta ufficiale il Decreto per la riforma della scuola che contiene Quota 100. Una misura che permetterà di anticipare la pensione così come prevista dalla Legge Fornero.

Chi riguarda

La pensione Quota 100 riguarda i contribuenti che all’atto della presentazione della domanda avranno i seguenti requisiti:

  • 62 anni di età
  • 38 di contributi versati

Il requisito dell’età anagrafica potrà subire modifiche in relazione all’adeguamento alla speranza di vita.

Pensione quota 100 per lavoratori pubblici

Il decreto prevede:

  • i dipendenti pubblici che maturano entro l’entrata in vigore del decreto i requisiti previsti, conseguono il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico dal 1° agosto 2019;
  • i dipendenti pubblici che maturano dal 1° febbraio 2019 i requisiti previsti, conseguono il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorsi sei mesi dalla data di maturazione dei requisiti stessi;
  • la domanda di collocamento a riposo deve essere presentata all’amministrazione di appartenenza con un preavviso di sei mesi

Scuola e AFAM

Nel decreto si legge che in questi casi il riferimento è l’articolo 59, comma 9, della legge 27 dicembre 1997, n. 449. In pratica, si attende da parte del Ministero una circolare che da indicazioni per la riapertura dei termini per la presentazione delle domande che dovrà avvenire entro fine febbraio.

Quindi:

  • il pensionamento al 1° settembre 2019 è possibile: per il computo dei mesi necessari ai fini dell’accesso si tiene conto di settembre, ottobre, novembre dicembre, anche se non effettivamente prestati, qualora in tal modo il pensionando maturi i requisiti per il pensionamento al 31 dicembre;
  • la domanda di cessazione andrà presentata entro il 28 febbraio.

Per quanto riguarda la pensione anticipata

E’ ancora possibile andare in pensione con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

Opzione donna

Resta in piedi, sarà possibile andre in pensione a 58 anni e 59 se lavoratrici autonome con almeno 35 anni di contributi

Lavoratori precoci

Potranno andare in pensione con 41 anni di contributi

TFR/TFS

Tutti i pensionati pubblici potranno avere l’anticipo di fine rapporto fino a 30mila euro.

Ape social

Viene prorogata di un anno, fino al 31 dicembre 2019.

Per accedervi bisognerà avere

almeno 63 anni di età 30 o 36 anni, a seconda dei casi, con bonus di un anno per figlio (max 2) per le lavoratrici.

Il Decreto

Fontehttps://www.orizzontescuola.it/pensioni-quota-100-ieri-in-gazzetta-tutte-le-info-per-docenti-ed-ata/

In questo articolo