Avvio anno scolastico, 147mila cattedre vacanti. Concorsi copriranno posti vacanti?

198

Presentate le domande per accedere al pensionamento con quota 100, si inizia a fare i calcoli sulle cattedre che il prossimo anno saranno vacanti.

corso di preparazione al concorso straordinario scuola primaria, infanzia e sostegnoAvvio anno scolastico: cattedre lasciate libere da pensionamenti

A fare i calcoli è il Sole 24Ore, secondo cui tra le domande presentate entro il 12 dicembre e quelle presentate entro il 28 febbraio, i docenti che hanno chiesto di andare in pensione ammontano a 31mila.

Le cattedre vacanti, qualora le domande di pensione venissero tutte accettate e sommandovi i posti già liberi da quest’anno, sarebbero circa 147mila, ragion per cui l’avvio dell’anno scolastico si prospetta non certo roseo e si prevedono ancora numerosissime supplenze.

Cattedre vacanti: il problema è il sistema di reclutamento

Il Sole 24Ore ha evidenziato che le numerose cattedre vacanti non sono da attribuire soltanto ai pensionamenti ma anche al sistema di reclutamento, che presenta  nodi strutturali dovuti al fatto che il fabbisogno di personale  è storicamente slegato da una reale programmazione.

Il maggior numero di cattedre vacanti è concentrato al Nord – Lombardia, Piemonte, Veneto –  e riguarda le solite discipline quali Italiano, Matematica, Inglese e  posti sostegno.

Corsi di perfezionamentoBussetti: posti vacanti saranno coperti con i concorsi

Il Ministro Bussetti ha cercato di tranquillizzare sull’inizio del 2019/20, affermando che i vuoti di organico saranno coperti con i concorsi.

Di seguito le procedure da cui si dovrebbe attingere per le assunzioni, oltre alle GaE:

Per quanto riguarda la scuola secondaria, Bussetti ha ricordato che le assunzioni avverranno da:

  • concorso 2016 (vincitori e idonei);
  • concorso 2018 riservato agli abilitati;
  • concorso ordinario che sarà bandito entro il 2019 (in tale procedura, ha evidenziato il Ministro, sarà valorizzato il servizio svolto).

Scuola dell’infanzia e primaria

Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria, le assunzioni avverranno da:

  • concorso 2016;
  • concorso straordinario (in corso di svolgimento);
  • concorso ordinario che dovrà essere bandito

Il Ministro, come sopra riportato, ha affermato che le assunzioni nella scuola secondaria e primaria/infanzia avverranno anche attraverso i concorsi che devono essere ancora banditi. E’ evidente che i due nuovi concorsi non potranno essere conclusi per le assunzioni 2019/20.

FONTE: https://www.orizzontescuola.it/avvio-anno-scolastico-147mila-cattedre-vacanti-concorsi-copriranno-posti-vacanti/

In questo articolo