Graduatorie di istituto, a breve aggiornamento I fascia. Chi riguarda e cosa fare

323

Università online CataniaIl Miur, come riferito, emanerà a breve il decreto per l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per il triennio 2019/20, 2020/21, 2021/22.

Università
Università

Graduatorie ad esaurimento: domande da fine aprile. Sì cambio provincia e reinserimento depennati. Novità della bozza

Il decreto interesserà anche le graduatorie di istituto.

perfezionamenti
corsi di perfezionamenti annuali

Graduatorie di Istituto: si aggiornerà la prima fascia

Il decreto di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento, infatti, disciplinerà anche l’aggiornamento delle graduatorie di istituto di I fascia per gli anni scolastici 2019/2020, 2020/2021 e 2021/2022, secondo quanto previsto dalla legge n. 21/2016 (che aveva prorogato l’aggiornamento delle GaE e conseguentemente della I fascia delle GI).

Graduatorie di Istituto: chi e come può inserirsi in I fascia

Possono presentare domanda di inserimento nella I fascia delle graduatorie di istituto i docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento per il medesimo posto o classe di concorso al quale si riferisce la graduatoria di Istituto.

L’inserimento nella I fascia delle graduatorie di istituto avviene presentando il modello B di scelta delle scuole.

Sedi esami
sedi di esami

I docenti verranno graduati nella summenzionata I fascia secondo la graduazione derivante dall’automatica trasposizione dell’ordine di scaglione, di punteggio e di precedenza con cui figurano nelle corrispondenti graduatorie ad esaurimento.

Graduatorie di Istituto: come si presenta il modello B

Il modello B di scelta delle scuole va presentato telematicamente tramite Istanze Online. Le date di presentazione saranno indicate nel decreto.

Per poter presentare il modello B (come anche la domanda di aggiornamento delle GaE) è necessario seguire le seguenti operazioni:

Consegui 24 cfu
Consegui 24 cfu

a) registrazione; tale operazione, che prevede anche una fase di riconoscimento fisico presso una istituzione scolastica, qualora non sia stata già compiuta in precedenza, può essere sin da ora effettuata, secondo le procedure indicate nell’apposita sezione dedicata, “Istanze on line – presentazione delle Istanze via web – registrazione

b) inserimento della domanda via web. Tale operazione verrà effettuata, secondo le date indicate nel decreto, nella sezione dedicata, “Istanze on line – presentazione delle Istanze via web – inserimento”, presente sul sito del Miur.

Graduatorie di Istituto: quante scuole e quali vincoli

Nella scelta delle scuole tramite il modello B si deve tener conto di quanto segue:

  • si può presentare domanda per una sola provincia fino a un massimo complessivo di 20 scuole con il limite, per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria, di 10 istituzioni di cui, al massimo, 2 circoli didattici; le indicazioni relative a istituti comprensivi si valutano per la scuola dell’infanzia e primaria solo entro il predetto limite di 10 istituzioni
  • nell’ambito delle 10 scuole, gli aspiranti a supplenze nelle scuole dell’infanzia e primaria possono indicare fino ad un massimo di 2 circoli didattici e 5 istituti comprensivi, in cui dichiarino la propria disponibilità ad accettare supplenze brevi fino a 10 giorni con particolari e celeri modalità di interpello e presa di servizio
  • la provincia prescelta può essere diversa da quelle di inserimento in GaE
  • per coloro che sono inclusi nelle graduatorie ad esaurimento di due province, la provincia di inclusione nella I fascia delle graduatorie di circolo e di istituto coincide con quella prescelta ai fini del conferimento delle supplenze da GaE
  • coloro i quali sono già inseriti in II o III fascia non potranno scegliere le istituzioni scolastiche, ivi inclusa la scuola capofila, ma dovranno confermare con il modello B le stesse sedi già indicate nel precedente aggiornamento per la II e/o III fascia, salvi gli effetti del dimensionamento
  • i predetti docenti possono, comunque, sostituire, nelle stesse province di iscrizione della II e/o III fascia, una o più istituzioni scolastiche esclusivamente per i nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’iscrizione in I fascia, mentre non è consentito cambiare sedi qualora nelle stesse tali insegnamenti risultino già impartiti. La sostituzione delle sedi nella I fascia di istituto comporta la  cancellazione dalle graduatorie di istituto II e III fascia per gli altri insegnamenti impartiti nella sede sostituita

Fontehttps://www.orizzontescuola.it/graduatorie-di-istituto-a-breve-aggiornamento-i-fascia-chi-riguarda-e-cosa-fare/

In questo articolo