Anno di prova: non deve essere svolto dopo il trasferimento

139

’anno di prova e formazione non è previsto per i docenti che ottengono il trasferimento. Deve essere svolto dai neoimmessi in ruolo e dopo il passaggio di ruolo

Una lettrice ci scrive:

Salve vorrei gentilmente un’informazione, il sindacato a cui sono iscritta non sa darmi delle risposte, vorrei sapere se per il docente di ruolo che ha ottenuto  il passaggio alla comune dal sostegno nello stesso ordine di scuola deve ripetere poi l’anno di prova

Con il DM n..850/2015 sono state stabilite le nuove regole per lo svolgimento dell’anno di prova e formazione ed è stata ampliata la categoria di docenti tenuti al suo svolgimento

Anno di prova: quali docenti sono tenuti a svolgerlo

Come chiarisce l’art.2 comma 1del succitato DM:

Sono tenuti ad effettuare il periodo di formazione e di prova:

  1. i docenti che si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato, a qualunque titolo conferito, e che aspirino alla conferma nel ruolo;
  2. i docenti per i quali sia stata richiesta la proroga del periodo di formazione e prova o che non abbiano potuto completarlo negli anni precedenti. In ogni caso la ripetizione del periodo comporta la partecipazione alle connesse attività di formazione, che sono da considerarsi parte integrante del servizio in anno di prova;
  3. i docenti per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo”

Anno di prova dopo la mobilità

In seguito alla mobilità, quindi, sono obbligati a svolgere l’anno di prova e formazione nella sua interezza,   se non già svolto in precedenza nello stesso grado di istruzione, solo i docenti che ottengono il passaggio di ruolo.

Non è previsto, invece,  l’anno di prova per coloro che ottengono il passaggio di cattedra o il trasferimento

Il movimento di cui parla la nostra lettrice è un trasferimento su diversa tipologia di posto (da sostegno a posto comune), conseguentemente non deve essere svolto l’anno di prova che si svolge solo una volta per ogni  grado di istruzione

FONTE: https://www.orizzontescuola.it/anno-di-prova-non-deve-essere-svolto-dopo-il-trasferimento/

In questo articolo