Assegnazioni provvisoria docenti FIT: si può chiedere solo classe di concorso di assunzione

73

Le domande di assegnazione provvisoria per il prossimo anno scolastico devono essere presentate nei termini stabiliti dalla nota ministeriale n.28978 del 20 giugno

Università
Università

È possibile, quindi, presentare domanda dal 9 luglio al 20 luglio 2019 con modalità diverse a seconda della categoria di personale scolastico interessato.

Domande online e domande cartacee

Dovranno presentare domanda nella piattaforma ministeriale Istanze online buona parte dei docenti dei diversi ordini e gradi di istruzione

perfezionamenti
corsi di perfezionamenti annuali

Sono tenuti invece, a presentare domanda in forma cartacea, utilizzando i modelli messi a disposizione dal MIUR e rispettando i termini previsti per le domande online, le seguenti categorie di personale scolastico:
• personale docente di Religione Cattolica
• personale educativo
• docenti nei licei musicali
• personale docente assunto ex DDG 85/2018
• personale ATA (ausiliario, tecnico ed amministrativo)

Assegnazioni provvisorie: come si compila la domanda, info per ogni sezione. Scade 20 luglio [GUIDA UIL e OS]

Docenti al terzo anno FIT: possono chiedere assegnazione provvisoria

Tra coloro che dovranno presentare domanda in forma cartacea ci sono anche i docenti al terzo anno FIT assunti in seguito alla procedura concorsuale indetta con DDG 85/2018 e inseriti nelle relative graduatorie pubblicate entro il 31 agosto 2018.

Consegui 24 cfu
Consegui 24 cfu

Si tratta di docenti che nel corrente anno scolastico stanno svolgendo l’anno di prova e formazione, anche se hanno un contratto a tempo determinato. Il loro stato giuridico, quindi, è quello di supplenti annuali e l’opportunità che è stata data loro di poter presentare, per il prossimo anno scolastico, domanda di AP, rappresenta un’eccezione rispetto a quanto stabilisce la normativa in relazione alla mobilità annuale.

Come esplicitato nel CCNI, infatti, la mobilità annuale, quindi sia utilizzazioni che assegnazioni provvisorie, è riservata ai docenti in ruolo, quindi con contratto a tempo indeterminato, posizione giuridica che i docenti al terzo anno FIT acquisiranno, in seguito a esito positivo dell’anno di prova e formazione, il prossimo anno scolastico, con decorrenza 1 settembre 2019

L’eccezione che interessa questi docenti è indicata nell’art.7 comma 2 del CCNI sulla mobilità annuale, dove si stabilisce quanto segue:

Sedi esami
sedi di esami

“[….] Non sono consentite le assegnazioni provvisorie nei confronti di personale scolastico assunto a tempo indeterminato con decorrenza giuridica coincidente all’inizio dell’anno scolastico 2019/20 ovvero 2020/21 e 2021/22, fatto salvo per i docenti che sono stati assunti con DDG 85/2018”

È stata accolta, quindi, la loro richiesta in merito alla possibilità di chiedere AP, in virtù del fatto che la sede di titolarità assegnata per il prossimo anno scolastico corrisponde, salvo esuberi, alla sede di servizio del corrente anno scolastico e per questi docenti non è stato possibile partecipare alla mobilità per la richiesta di altre sedi dove acquisire la titolarità.

Come previsto, infatti, nell’art.6 comma 9 del contratto sui trasferimenti e passaggi, i docenti al terzo anno FIT, assunti in seguito alla procedura concorsuale indetta con DDG 85/2018 e inseriti nelle relative graduatorie pubblicate entro il 31 agosto 2018, in seguito all’esito positivo del periodo di formazione iniziale e prova, assumono la titolarità, dall’anno scolastico 2019/20, nei posti e nelle cattedre dove sono in servizio nell’anno scolastico 2018/19.

In caso di contrazione di posti nella scuola di servizio, il docente in questione assume la titolarità su scuola su un posto tra quelli rimasti disponibili, all’interno della provincia di riferimento, al termine delle operazioni di mobilità e comunque prima delle immissioni in ruolo.

Docenti al terzo anno FIT: devono presentare domanda cartacea

I docenti al terzo anno FIT che intendono chiedere per il prossimo anno scolastico assegnazione provvisoria, devono presentare domanda in forma cartacea, utilizzando il modulo specifico messo a disposizione dal MIUR

Si tratta del Modello AP FIT che il docente dovrà compilare in tutte le sue parti e inviare all’Ufficio Scolastico Provinciale.

Oltre ai dati anagrafici, nome e cognome, luogo e data di nascita, residenza e recapito telefonico, il docente dovrà indicare la sua situazione di ruolo riferita al 1/09/2019, il grado di istruzione di titolarità, la classe di concorso e la tipologia di posto di titolarità, l’istituto e la provincia di titolarità.

Nel modulo, al fine di dimostrare il possesso dei requisiti necessari per chiedere assegnazione provvisoria, è fondamentale indicare le esigenze di famiglia utili e valutabili ai fini dell’AP, compilando le parti specifiche di interesse:

Esigenze di famiglia:

Ai fini della valutazione della domanda il docente dovrà indicare l’eventuale possesso di una delle precedenze previste nell’art.8 del CCNI, elencate nel modulo di domanda dalla casella n.5 alla casella n.15.

Sarà possibile, inoltre, fornire indicazioni specifiche in relazione alla tipologia di cattedra richiesta, optando per sole cattedre interne o chiedendo anche cattedre orario esterne. In quest’ultimo caso sarà possibile scegliere tra l’opzione A oppure l’opzione B:

[A] cattedra tra scuole dello stesso comune
Richiesta cattedre articolate su più scuole
[B] cattedra tra scuole dello stesso comune
e cattedre tra scuole di comuni diversi

Dovranno essere inserire, nella sezione specifica del modulo, le preferenze territoriali, sia con scelta analitica su scuola che con codice sintetico su comune, distretto o provincia per l’AP interprovinciale

Il docente dovrà allegare alla domanda tutta la documentazione attestante le esigenze di famiglia dichiarate e l’eventuale precedenza alla quale ha diritto

Si può chiedere solo la classe di concorso di titolarità

Non sarà possibile per i docenti al terzo anno FIT, che presentano domanda di assegnazione provvisoria per il prossimo anno scolastico 2019/20, chiedere classi di concorso diverse da quella in cui sono titolari.

Il modulo di domanda a loro riservato non prevede, infatti, la sezione L dove, per le altre categorie di docenti, è possibile indicare ulteriori classi di concorso per cui si chiede l’assegnazione provvisoria oltre alla classe di concorso o posto di titolarità.

I docenti al terzo anno FIT potranno chiedere, quindi, solo la classe di concorso di titolarità

AP per docenti al terzo anno FIT: ultima operazione nella sequenza operativa

L’assegnazione provvisoria per i docenti al terzo anno FIT viene disposta in base all’ordine previsto nella sequenza operativa indicata nell’allegato 1 del CCNI.

Si tratta dell’ultima operazione identificata con il n.42:

Questi docenti, quindi, potranno essere soddisfatti nella richiesta di assegnazione provvisoria soltanto dopo che saranno valutate tutte le richieste dei docenti che rientrano nelle operazioni precedenti, inserite nella sequenza operativa dalla n.1 alla n.41.

FONTE: https://www.orizzontescuola.it/assegnazioni-provvisoria-docenti-fit-si-puo-chiedere-solo-classe-di-concorso-di-assunzione/

In questo articolo