Concorso straordinario secondaria, docenti con “servizio misto”: possono accedere?

199

Il concorso straordinario per la scuola secondaria comincia a delinearsi, anche se sono numerose le modifiche che i docenti si attendono dall’iter parlamentare.

Consegui 24 cfu
Consegui 24 cfu

Secondo il testo del decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale, si prevede prova scritta al pc con quesiti a risposta multipla per due categorie di docenti:

  • docenti con tre anni di servizio nella scuola statale (qui i requisiti completi)
  • docenti con tre anni di servizio (stessi limiti dei docenti della statale) nella scuola paritaria

I docenti della scuola statale partecipano per abilitazione e ruolo

Master mondo scuola
Master mondo scuola

I docenti della scuola statale che rientrano nei 24.000 posti disponibili potranno avere abilitazione + ruolo
I docenti della scuola statale che, pur avendo conseguito il punteggio minimo di 7/10 per poter considerare superata la prova non rientreranno nei 24.000 posti, potranno abilitarsi.

I docenti della scuola paritaria partecipano solo per l’abilitazione

Il testo afferma che i docenti che raggiungono le tre annualità con servizio nella paritaria partecipano alla procedura esclusivamente per il conseguimento dell’abilitazione.

Sedi esami
sedi di esami

Docenti con servizio misto

Ci sono docenti che hanno sì tre anni di servizio, ma il servizio è misto tra scuola statale e paritaria.

Ad es. docente con due anni di servizio nella scuola statale e uno nella paritaria. Potrebbe far valere l’anno di servizio nella paritaria per accedere al concorso per il ruolo? Secondo l’attuale formulazione del decreto no, perché è scritto espressamente che è valido solo il servizio svolto nella scuola secondaria statale.

Master per il completamento delle classi di concorso
Master per il completamento delle classi di concorso

Lo stesso docente potrà utilizzare il servizio per accedere al concorso straordinario solo a fini abilitanti, quindi come se fosse un docente della paritaria?

Il decreto scuola afferma

7. E’ altresi’ ammesso a partecipare alla procedura, unicamente ai fini dell’abilitazione all’insegnamento, chi e’ in possesso del requisito di cui al comma 5, lettera a), tramite servizio prestato presso le scuole paritarie del sistema nazionale di istruzione. Restano fermi gli ulteriori requisiti di cui al comma 5.

Università
Università

Dunque è altresì ammesso chi raggiunge le tre annualità tramite servizio nelle scuole private (non c’è scritto “esclusivamente”). Questa interpretazione farebbe propendere verso il servizio misto, anche se la formulazione si presta anche a considerare implicito quell’esclusivamente mancante.

Bisogna comunque considerare che, la norma, pur pensata per favorire le assunzioni nelle scuole paritarie, porterà al conseguimento dell’abilitazione, che consentirà comunque l’iscrizione nella II fascia delle graduatorie di istituto delle scuole statali.

A parità di annualità di servizio, il docente con tre anni di servizio esclusivamente nelle scuole paritarie potrebbe conseguire l’abilitazione ed iscriversi nella II fascia di istituto, il docente con tre anni di servizio “misto” – es. due statali e uno paritaria – rimarrebbe escluso dall’abilitazione con la procedura straordinaria e non potrebbe iscriversi in II fascia, dato che difficilmente un diverso percorso di abilitazione potrà essere strutturato in tempo per l’aggiornamento 2020 – 23 delle graduatorie di istituto.

perfezionamenti
corsi di perfezionamenti annuali

Dunque, anche questa è una situazione da esaminare con accuratezza in Parlamento.

N.B. Una delle modifiche più richieste – che potrà interessare anche numerosi docenti con servizio misto – è quella relativa al conteggio dell’a.s. 2109/20 come annualità utile per la partecipazione al concorso, se alla data di presentazione della domanda saranno stati raggiunti i 180 giorni di servizio.

N.B. 2: in linea generale il Decreto scuola potrà ancora essere modificato (in questo caso specifico occorrerebbe una maggiore puntualizzazione) rispetto alla versione pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre. Questa settimana avrà infatti inizio l’iter parlamentare, con l’assegnazione alle Commissioni Cultura (VII)  e Lavoro, per poi approdare in Aula alla Camera il 25 novembre.

Preparati al concorso con il corso di Orizzonte Docenti per rientrare nei 24mila posti disponibili

FONTE: https://www.orizzontescuola.it/concorso-straordinario-secondaria-docenti-con-servizio-misto-e-noi/

In questo articolo