Assegnazione provvisoria: quando non è possibile richiederla

1482

Torniamo a parlare di assegnazione provvisoria.

perfezionamenti
corsi di perfezionamenti annuali

Dopo aver parlato delle motivazioni per cui esse può essere richiesta (qui il link https://www.orizzontedocenti.it/2020/07/09/assegnazioni-provvisorie-domande-dal-13-al-24-luglio-no-blocco-fit-e-quota-100-date-da-confermare/) vediamo invece in quest’articolo quando e dove non si può chiedere.

I divieti sono inseriti in modo chiaro nell’articolo 7 del CCNI, e sono i seguenti:

Master mondo scuola
Master mondo scuola

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria per altro grado di istruzione se non è stato superato l’anno di prova e ottenuto la conferma in ruolo per l’anno scolastico 2020/21.

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria all’interno del comune di titolarità, salvo nei casi di comuni con più distretti sub-comunali da coloro che si avvalgono di una delle precedenze previste nell’articolo 8 del contratto.

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria per più province. Il movimento annuale può essere chiesto esclusivamente per la provincia di ricongiungimento, quindi per una sola provincia.

Consegui 24 cfu
Consegui 24 cfu

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria per altra classe di concorso se non si possiede il titolo valido per la mobilità professionale, quindi la specifica abilitazione per la classe di concorso richiesta.

– Non sono consentite assegnazioni provvisorie nei confronti dei docenti assunti a tempo indeterminato con decorrenza giuridica coincidente con l’inizio dell’anno scolastico 2020/21. Niente AP, quindi, per i neo-immessi in ruolo con decorrenza dal 1° settembre 2020.

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria soltanto per una classe di concorso diversa da quella di titolarità, ma il docente deve chiedere prioritariamente la classe di concorso in cui è titolare. Come chiarito nel comma 4 dell’art.7, infatti, “[…] La richiesta di assegnazione provvisoria per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione o per altro tipo di posto è aggiuntiva rispetto a quella relativa al proprio posto o classe di concorso di titolarità […]”.

Sedi esami
sedi di esami

– Non si possono esprimere nella domanda più di 15 preferenze per i docenti della scuola Secondaria I e II grado e non più di 20 per i docenti della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria, comprensive della tipologia analitica e sintetica, sulla base delle esigenze e delle scelte effettuate dal docente.

Conoscere bene questi sette punti permette ai docenti di evitare errori nella richiesta di trasferimento e fa si che la compilazione avvenga in maniera più agevole e senza dubbi. Inoltrare richiesta con errori rallenta le procedura, con conseguenti ritardi nella pubblicazione dei movimenti.Torniamo a parlare di assegnazione provvisoria.

Dopo aver parlato delle motivazioni per cui esse può essere richiesta (qui il link https://www.orizzontedocenti.it/2020/07/09/assegnazioni-provvisorie-domande-dal-13-al-24-luglio-no-blocco-fit-e-quota-100-date-da-confermare/) vediamo invece in quest’articolo quando e dove non si può chiedere.

Master per il completamento delle classi di concorso
Master per il completamento delle classi di concorso

I divieti sono inseriti in modo chiaro nell’articolo 7 del CCNI, e sono i seguenti:

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria per altro grado di istruzione se non è stato superato l’anno di prova e ottenuto la conferma in ruolo per l’anno scolastico 2020/21.

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria all’interno del comune di titolarità, salvo nei casi di comuni con più distretti sub-comunali da coloro che si avvalgono di una delle precedenze previste nell’articolo 8 del contratto.

borse di studio neodiplomati
Borse di studio per i neodiplomati

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria per più province. Il movimento annuale può essere chiesto esclusivamente per la provincia di ricongiungimento, quindi per una sola provincia.

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria per altra classe di concorso se non si possiede il titolo valido per la mobilità professionale, quindi la specifica abilitazione per la classe di concorso richiesta.

– Non sono consentite assegnazioni provvisorie nei confronti dei docenti assunti a tempo indeterminato con decorrenza giuridica coincidente con l’inizio dell’anno scolastico 2020/21. Niente AP, quindi, per i neo-immessi in ruolo con decorrenza dal 1° settembre 2020.

Università
Università

– Non si può chiedere assegnazione provvisoria soltanto per una classe di concorso diversa da quella di titolarità, ma il docente deve chiedere prioritariamente la classe di concorso in cui è titolare. Come chiarito nel comma 4 dell’art.7, infatti, “[…] La richiesta di assegnazione provvisoria per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione o per altro tipo di posto è aggiuntiva rispetto a quella relativa al proprio posto o classe di concorso di titolarità […]”.

– Non si possono esprimere nella domanda più di 15 preferenze per i docenti della scuola Secondaria I e II grado e non più di 20 per i docenti della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria, comprensive della tipologia analitica e sintetica, sulla base delle esigenze e delle scelte effettuate dal docente.

Conoscere bene questi sette punti permette ai docenti di evitare errori nella richiesta di trasferimento e fa si che la compilazione avvenga in maniera più agevole e senza dubbi. Inoltrare richiesta con errori rallenta le procedura, con conseguenti ritardi nella pubblicazione dei movimenti.

Di Redazione OD

In questo articolo