La ministra Azzolina parla agli studenti e chiarisce alcune regole antiCovid da seguire a scuola

286

Oggi, rivolgendosi agli studenti nel corso di un’intervista a Fanpage.it, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha risposto alle loro domande e nel contempo ha fatto anche alcune precisazioni. Ha annunciato che “in alcuni casi ci saranno ingressi scaglionati per evitare assembramenti, ma sapete che ci sono differenze perché le scuole hanno esigenze molto diverse le une dalle altre”.

Master per il completamento delle classi di concorso
Master per il completamento delle classi di concorso

Ha poi fatto sapere che “la temperatura va misurata a casa ogni giorno prima di uscire”. In merito invece all’uso della mascherina a scuola, la ministra Azzolina ha sottolineato che essa “va indossata all’ingresso, all’uscita e in tutte le situazioni di movimento. E quando siete seduti, potete abbassarla se c’è un metro di distanza tra voi e gli altri”. 

Nel caso in cui ci sia uno studente “positivo” al Covid, la ministra dell’Istruzione ha chiarito che “sarà l’Asl a decidere se tutta la classe dovrà andare in quarantena in base ai contatti che lo studente positivo ha avuto nei giorni precedenti”.
Ha inoltre precisato che “più studenti utilizzeranno l’app Immuni e più sarà facile circoscrivere eventuali quarantene”. A dire del ministro Azzolina, le “stesse regole” devono valere anche per i docenti.

Consegui 24 cfu
Consegui 24 cfu

Nel corso di questi suoi interventi, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha invitato gli studenti a “tornare tutti a scuola, perchè è davvero prioritario”, aggiungendo che “le scuole saranno pronte ad accogliervi: a voi chiedo di fidarvi!”.   Salvo Cona

In questo articolo