Sono 300 i docenti partecipanti alla seconda serie di seminari formativi sull’Identità Siciliana, iniziata oggi

222

CATANIA – Nell’ambito delle attività di promozione del patrimonio linguistico, storico e letterario siciliano, l’Assessorato all’Istruzione e alla Formazione professionale, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale, ha reso noto stamane che oggi ha deciso di avviare la seconda serie di seminari formativi rivolti ai docenti siciliani. Si tratta di una iniziativa promossa dal tavolo tecnico sull’Identità Siciliana, costituito dal professore Giovanni Ruffino, che nasce con l’obiettivo di realizzare, nelle scuole dell’Isola, percorsi didattico-formativi dedicati alla cultura regionale, con particolare riferimento alla sua identità linguistica. Oggi inizia, quindi, la seconda serie di seminari che, dopo il successo della prima svoltasi durante lo scorso anno scolastico, coinvolge 300 docenti dell’Isola e andrà avanti sino al mese di dicembre. I corsi sono articolati in moduli territoriali: Catania, Messina, Siracusa e Ragusa; Palermo, Agrigento e Trapani; Caltanissetta ed Enna. L’assessore regionale Roberto Lagalla spiega che «nonostante l’odierna la fase di difficoltà, sono confortato dalla grande partecipazione dei docenti siciliani a questa ulteriore iniziativa, che testimonia ancora una volta l’interesse verso una consapevole valorizzazione dell’identità siciliana e soprattutto la determinazione nel favorire il proseguimento delle normali attività in ambito didattico. Mi auguro che i corsi possano offrire un contributo significativo alla crescita delle giovani generazioni e rinnovarsi anche il prossimo anno scolastico, al fine di accogliere le tante richieste di partecipazione pervenute e non totalmente soddisfatte a causa dei limiti posti dalle direttive nazionali in materia di sicurezza anti Covid-19».   Salvo Cona

In questo articolo