Tfa sostegno V ciclo: i docenti firmano la petizione per chiedere l’accesso diretto

7244

Tfa sostegno V ciclo: i docenti firmano la petizione per chiedere l’accesso diretto.

Con la pubblicazione del DPCM 3 novembre 2020, dovuto all’aggravarsi della situazione epidemiologica, le prove concorsuali in corso sono state sospese. Insieme a quelle del tanto discusso concorso straordinario sono state annullate in alcune Università anche le prove scritte per l’accesso al V ciclo del Tfa Sostegno.

A fine Settembre e inizi Ottobre si erano svolte le preselettive e migliaia di candidati che le avevano superate si stavano preparando a svolgere la seconda prova (ricordiamo che in totale sono tre le prove da superare prima di accedere al corso). Poi però i contagi sono aumentati ed ecco la decisione tanto sofferta di sospendere tutte le prove concorsuali.

Una buona parte di Università si è salvata riuscendo a fare le prove scritte prima del 5 Novembre (poi l’orale sarà fatto online), ma altre invece non sono arrivate in tempo, in quanto le date si sovrapponevano con le prove del Concorso Straordinario o per ritardi nelle procedure di correzione.

E’ il caso di queste Università:
Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria per i gradi Infanzia, Primaria, Secondaria di Primo Grado e Secondaria di Secondo Grado;
Università degli Studi di Messina per i gradi Secondaria di Primo Grado e Secondaria di Secondo Grado;
Università Kore Enna per i gradi Secondaria di Primo Grado e Secondaria di Secondo Grado;
Università Suor Orsola Benincasa di Napoli per i gradi Infanzia, Primaria, Secondaria di Primo
Grado e Secondaria di Secondo Grado;
Università Europea di Roma per i gradi Infanzia e Secondaria di Primo Grado;
Università degli Studi di Firenze per i gradi Secondaria di Primo Grado e Secondaria di Secondo Grado;
Università degli Studi di Foggia per i gradi Secondaria di Primo Grado e Secondaria di Secondo
grado.
Università degli Studi di Salerno per i gradi Infanzia, Primaria, Secondaria di Primo Grado e Secondaria di Secondo grado.

Una situazione che rischia pesantemente di compromettere lo svolgimento dello stesso Tfa poiché secondo decreto i corsi di specializzazione al sostegno devono durare almeno 8 mesi e il termine ultimo per la conclusione è previsto per il prossimo 16 luglio 2021.

Il 3 dicembre, termine definito dal decreto, sembra infatti troppo vicino e difficilmente i concorsi potranno riprendere prima di Gennaio. C’è chi ipotizza che questa situazione andrà avanti addirittura fino a Primavera. Altro quesito è come avverrà la frequenza al corso, dato che stando al bando dovrebbe tenersi in presenza. Alla luce dell’emergenza potrà essere svolto in modalità telematica?

Al momento il Ministero (con la solita lentezza e indecisione che lo caratterizza) non ha espresso indicazioni sul “destino” del V ciclo del Tfa Sostegno, ma nel frattempo tramite la rete i docenti firmano la petizione per richiedere l’accesso diretto straordinario ai corsi, che permetterebbero così di specializzare in tempo breve circa 20.000 insegnanti. A tal proposito si è mosso in prima linea anche il Sindacato Anief, come vi abbiamo già parlato in un nostro articolo.

Ricordiamo che gli insegnanti di sostegno che mancano in Italia sono tantissimi e che nonostante la grande richiesta i costi per prendere la qualifica sono esorbitanti e non accessibili a tutti. Non accessibili a tutti sono del resto anche le prove, ogni anno a numero chiuso. Basterebbe abbassare i costi del corso e aprire il corso a tutti per avere i docenti qualificati di cui le scuole hanno bisogno.

E vista la sospensione delle prove e il momento particolare che stiamo vivendo è proprio ciò che chiedono molti candidati. Il coordinamento avanza dunque una richiesta legittima che tiene conto della attuale e generalizzata carenza di docenti più volte denunciata dagli organi competenti, dai diversi rappresentanti politici e dalle associazioni sindacali.

In particolare la petizione viene firmata per consentire l’accesso diretto a:
1. tutti i candidati che hanno superato le prove preselettive e coloro che non le hanno espletate
perché in numero inferiore al doppio dei posti previsti dal bando e che, a causa dell’emergenza Covid, non hanno potuto completare l’iter di selezione;
2. coloro che sono in possesso delle tre annualità di servizio e non hanno potuto completare l’iter di selezione;
3. soggetti ex L. n. 104/92 che non hanno potuto completare l’iter di selezione;

 

Devi recuperare gli anni scolastici?
https://www.orizzontedocenti.it/recupero-anni-scolastici/

 

 

Fonte: https://www.tecnicadellascuola.it/

In questo articolo