Orari ridotti, mensa e trasporti: il rapporto Cittadinanzattiva fotografa le rinunce delle scuole al tempo del Covid

139

È una scuola monca quella in tempo di Covid. A dirlo è il diciottesimo rapporto sulla sicurezza a scuola presentato stamattina in conferenza online in occasione della Giornata della sicurezza.

La fotografia che ne esce è quella di un servizio pubblico dove, per via della pandemia, sono stati ridotto i servizi più importanti per le famiglie: il pre e post scuola, la mensa e il trasporto scolastico. Ma a mancare sono soprattutto i docenti: lo segnala quasi una scuola su due…

dati sulle scuole al tempo dell’emergenza sanitaria fanno riferimento ad un questionario online messo a punto da “Cittadinanzattiva” al quale hanno risposto, fra ottobre e novembre, 327 genitoridocentistudenti e dirigenti scolastici in riferimento a 233 scuole di 17 regioni diverse.

Il primo aspetto che emerge è proprio legato a ciò che rende più difficile la vita delle famiglie: il 26% degli istituti ha ridotto l’orario, il 65% ha sospeso il servizio di pre e post scuola, il 39% ha dovuto “tagliare” il servizio mensa (fra le scuole che prima del covid garantivano tali servizi)… – Per approfondire l’argomento, continua a leggere il più ampio articolo pubblicato il 20 novembre 2020, cliccando su  ilfattoquotidiano.it (fonte notizia)

 

In questo articolo