Scuola Sicilia. L’Assessorato regionale Istruzione sostiene Progetto “Ricreazione 2.0”: grazie all’App gratuita Breakapp si attiva servizio consegna merenda a scuola

178

PALERMO – L’Assessorato regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale sostiene il progetto Ricreazione 2.0grazie all’App gratuita Breakapp potrà essere attivato un servizio di consegna della merenda all’interno degli istituti scolastici. L’iniziativa, sviluppata dalla startup siciliana “Generazione App”, persegue lo scopo di facilitare, mediante l’utilizzo di tecnologie innovative, buone pratiche quotidiane legate alla sana alimentazione e, al contempo, di sostenere le attività locali.

borse di studio neodiplomati
Borse di studio per i neodiplomati

L’applicazione, rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, può essere utilizzata anche da istituti scolastici già dotati di un punto di ristoro interno, al fine di evitare gli assembramenti e innovare il momento ricreativo scolastico con una gestione diversificata dello stesso.

Gli studenti, il personale ATA e i docenti potranno quindi ordinare la merenda o un pasto, tramite Breakapp, prima di entrare a scuola o decidere di riceverla in consegna pochi minuti prima della pausa ricreativa direttamente in classe o nel luogo deputato per la consegna. Questo effettuando una semplice prenotazione tramite l’App, scegliendo uno degli esercenti locali aderenti all’iniziativa. Inoltre, una percentuale ricavata dagli acquisti, calcolata in base al traffico di ordini, verrà poi destinata alla realizzazione di iniziative sociali in ambito scolastico.

perfezionamenti
corsi di perfezionamenti annuali

«Alla luce di come l’emergenza sanitaria da Covid-19 abbia gravato pesantemente sull’assetto economico, oltre che sanitario, della nostra Regione – dichiara l’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla – ho ritenuto utile sostenere una iniziativa rivolta alla promozione di buone abitudini alimentari in ambito scolastico, ma soprattutto in grado di creare una rete a sostegno delle piccole e medie imprese del settore food del nostro territorio. Abbiamo bisogno di far spazio all’innovazione, oggi più che ieri, alla luce delle modificate le abitudini quotidiane all’interno delle scuole, contemperando l’obiettivo di garantire ordine e sicurezza, evitando inopportuni assembramenti. In vista della prossima ripresa delle attività scolastiche, questa iniziativa certamente potrò contribuire ad una migliore organizzazione logistica del momento ricreativo, offrendo anche un supporto significativo alle nostre aziende».   Salvo Cona

In questo articolo