Mobilità: Il trasferimento dal corso diurno al corso serale dello stesso istituto deve essere espressamente richiesto

135

da obiettivoscuola – Nel caso di scuole che presentano sia corsi diurni che serali, l’organico del corso serale è autonomo rispetto a quello del diurno, anche se fanno parte dello stesso Istituto.

Ciò presenta delle conseguenze anche per le operazioni di mobilità e per la graduatoria interna d’istituto.

TRASFERIMENTO ALL’INTERNO DELLO STESSO ISTITUTO

Coloro che desiderano il trasferimento, all’interno dello stesso istituto, dal corso diurno al corso serale, devono farne specifica richiesta riportando il codice corrispondente al corso serale, parimenti, coloro che desiderano il trasferimento dal corso serale al corso diurno, sempre nell’ambito dello stesso istituto, devono farne specifica richiesta riportando il relativo codice.

I trasferimenti, a domanda, da corso diurno a corso serale nello stesso istituto e viceversa sono effettuati nella prima fase (movimenti comunali), quindi precede sia i movimenti provinciali che quelli interprovinciali.

TRASFERIMENTO IN UN ALTRO ISTITUTO

Coloro che desiderano il trasferimento o il passaggio in altri istituti, in cattedre o cattedre orario che funzionano in corsi serali, devono ugualmente formulare la preferenza specifica per il corso serale di ciascun istituto richiesto.

PREFERENZE SINTETICHEdiploma recupero anni scolastici

Nel caso in cui l’insegnante adoperi preferenze di tipo sintetico (comune, distretto, provincia), poiché tali preferenze non comprendono cattedre o cattedre orario con titolarità in corsi serali, il medesimo, qualora desideri essere assegnato anche su tali cattedre, deve farne esplicita richiesta nella apposita casella del modulo-domanda. Tale richiesta vale per tutte le preferenze sintetiche espresse non essendo differenziabile a livello di singola preferenza.

Qualora il docente abbia richiesto anche il corso serale, barrando l’apposita casella del modulo domanda, la ricerca di tale tipo di cattedra viene effettuata, in stretto ordine sequenziale, secondo le seguenti priorità:

a) corsi diurni per ciascun istituto compreso nella singola preferenza sintetica, secondo l’ordine del bollettino;

b) corso serali per ciascun istituto compreso nella singola preferenza sintetica, secondo l’ordine del bollettino.

CATTEDRA MISTA DIURNO\SERALE

La cattedra orario tra il corso diurno e il corso serale (o viceversa) viene considerata come cattedra orario esterna fra due istituti diversi. Pertanto, coloro che hanno fatto esplicita richiesta. per le cattedre orario fra istituti diversi possono essere trasferiti anche su cattedre orario fra corsi diurni e corsi serali.

 

CONTINUITÀ DIDATTICA

Per i docenti titolari in istituti in cui sono presenti corsi serali e, analogamente, per i docenti titolari in corsi serali la continuità didattica è riferita esclusivamente al servizio prestato sullo stesso tipo organico di titolarità (o diurno o serale).

In questo articolo