Concorso ordinario infanzia e primaria, 100mila candidati per 12mila posti. Come sono distribuiti

204

Concorso ordinario infanzia e primaria: la prova scritta computer based con 50 quesiti a risposta multipla si svolgerà dal 13 al 21 dicembre prossimi, emergenza sanitaria permettendo. Il Ministero ha pubblicato le modifiche al bando del 2020, eliminando la prova preselettiva e una prova scritta, e il calendario dettagliato delle prove.

I posti a bando sono 12.863, così distribuiti

Allegato 1

Sono 76.757 le domande pervenute per la partecipazione.

Con una domanda era possibile fare richiesta di partecipazione per più di un insegnamento/tipo di posto. Si poteva scegliere infatti di partecipare sia ai posti comuni per infanzia che primaria e, se in possesso del relativo titolo, anche su posti di sostegno per infanzia e primaria. Ciascun candidato poteva dunque presentare un’unica domanda ma scegliere da un minimo di una procedura ad un max di 4.

In questo modo il totale degli iscritti al concorso  è pari a 107.160, così distribuiti

  • 33.246 per 912 posti comuni della Scuola dell’infanzia
  • 3.059 per 1.014 posti di sostegno della Scuola dell’Infanzia
  • 64.136 per 5.104 posti comuni della Primaria
  • 6.719 per 5.833 posti di sostegno della Primaria

Graduatorie formate solo dai vincitori

Ricordiamo che in base al Decreto del 18 novembre 2021, che ha modificato il bando del 2020, le graduatorie saranno formate esclusivamente dai candidati che avranno superato la prova scritta e la prova orale e che, con la valutazione dei titoli in base alla TABELLA B, si collocheranno nel numero dei posti a bando per ciascuna procedura in ciascuna regione.

Non ci saranno idonei. Non è stata accolta neanche la richiesta formulata dal CSPI di integrare la graduatoria con eventuali idonei che possano prendere il posto di eventuali candidati vincitori che rinunceranno al posto.

La prova scritta

Le prove scritte si svolgeranno tra il 13 e il 21 dicembre, secondo il calendario pubblicato dal Ministero.

L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione e con l’indicazione della destinazione dei candidati, è comunicato dagli USR presso
i quali si svolge la prova almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet. L’avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti.

master completamento classe di concorso

In questo articolo