COMUNE CATANIA. Catania TU-GO: biglietto integrato AMTS e FCE e abbonamenti annuali a 20 euro

238

CATANIA. Il Comune di Catania ha comunicato ieri, 9 marzo, che cresce la rete metropolitana del trasporto pubblico e aumenta l’aspirazione dei cittadini delle grandi aree urbane di favorire una mobilità sostenibile attraverso l’utilizzo diffuso di mezzi pubblici, in alternativa a quelli privati.
Da questo presupposto è nata l’iniziativa “Catania TU-GO”, promossa e concepita nei mesi scorsi dalla Direzione Politiche Comunitarie e transizione ecologica, per volontà dell’Assessore Sergio Parisi di concerto con il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, con il coinvolgimento di AMTS e FCE, attori principali del trasporto pubblico urbano.
Catania TU-GO introdurrà, di fatto, già a partire dal prossimo mese di Aprile, un abbonamento integrato per i mezzi pubblici Metro e Bus, con un importante meccanismo di incentivazione, reso possibile grazie all’utilizzo delle risorse comunitarie che l’Amministrazione Comunale ha indirizzato a questo scopo.
Altri 2000 abbonamenti completamente gratuiti, per la sola rete AMTS, verranno messi a disposizione dei cittadini con disabilità, secondo i requisiti che verranno dettagliatamente descritti nei prossimi giorni, insieme a tutta l’iniziativa Catania TU-GO, sul portale digitale CATANIA SEMPLICE del sito istituzionale del Comune di Catania, da cui si dovrà accedere per abbonarsi.
Nel luglio del 2021 la giunta Pogliese su proposta dell’assessore Parisi, infatti, deliberò gli interventi da realizzare attraverso le risorse comunitarie del REACT-EU negli ambiti della transizione verde ed ecologica, della mobilità sostenibile e dell’inclusione sociale, sommando a questi i fondi del PON METRO: la somma complessiva di 7 milioni e mezzo di euro andrà a finanziare un primo importante lotto di abbonamenti integrati AMTS/FCE, circa 4800, abbattendo del 95% il costo: dai 520 euro di valore totale ad appena 20 euro l’anno; in pratica l’abbonamento mensile per viaggiare con i mezzi pubblici costerà appena 1,70 euro.
La sottoscrizione consentirà anche l’accesso gratuito ai parcheggi scambiatori, nell’ottica della mobilità integrata e con l’obiettivo di ridurre sensibilmente l’utilizzo dell’auto privata per muoversi in Città.
“È una svolta che non esito a definire epocale per la mobilità sostenibile nella nostra Città – ha detto l’Assessore Parisi – perché mette finalmente a sistema la rete del trasporto pubblico locale e incentiva concretamente i cittadini a usufruirne dei servizi, rendendo anche i parcheggi scambiatori utili e strategici. Siamo arrivati a questo risultato dopo numerose riunioni operative e grazie alla fattiva cooperazione dell’Amministratore Unico di AMTS, Giacomo Bellavia, e del Direttore di FCE, Salvo Fiore. Si parla tanto in linea teorica di transizione ecologica -ha aggiunto Parisi- ma in questo caso siamo di fronte a una scelta strategica, moderna e molto concreta nella direzione della riduzione delle emissioni in atmosfera e del miglioramento della qualità dell’aria e che viene incontro ai cittadini anche sotto il profilo economico, considerato il continuo aumento del costo del carburante; tutti temi, peraltro, in linea con la nuova delega alla  <> costituita e assegnatami mesi addietro dal sindaco Pogliese. Con l’apertura delle nuove fermate della Metropolitana e la ripartenza vera dopo l’emergenza Covid -ha concluso Parisi- potremo offrire un servizio fondamentale ai Catanesi e, in prospettiva, anche ai residenti nell’hinterland urbano e metropolitano”.

In questo articolo