Gps e Gae, pubblicazione delle graduatorie, a che punto siamo?

104

Come sta procedendo la fase di pubblicazione delle graduatorie ad esaurimento e provinciali per le supplenze? A rispondere, durante l’appuntamento della Tecnica risponde live dal titolo “Gps e Gae, le prossime tappe”, il prof. Lucio Ficara, esperto di normativa scolastica:

“Moltissime province italiane hanno già pubblicato le Gae perché questo tipo di aggiornamento è stata fatto in anticipo notevole rispetto alle Gps. La scadenza dell’aggiornamento delle Gae risale al 4 aprile 2022 mentre le Gps sono scadute alle 23:59 del 31 maggio. La situazione per le Gps è un po’ più complicata, intanto per la mole di domande che sono arrivate nei vari uffici scolastici provinciali, alcuni dei quali sono stati presi d’assalto dal grande numero d’istanze indirizzate, ma anche perché queste Gps prevedono uno svolgimento della valutazione dei titoli che non è una cosa semplicissima. Una cosa è per gli aggiornamenti dove c’erano valutazioni già fatte e dunque si va a ratificare quello che già era stato valutato in passato, altra cosa è il nuovo inserimento dove si dovranno andare a valutare tutte le situazioni, e teniamo conto che abbiamo ben 10 tabelle di valutazione differenti, dalla tabella numero 1 riferita alla prima fascia per la primaria e l’infanzia fino alla tabella 10 passando per il personale educativo, o la tabella riferita al sostegno di prima fascia piuttosto che il sostegno di seconda fascia. Dunque c’è un lavoro notevole”.

“Sappiamo per certo che alcuni uffici scolastici provinciali, cito ad esempio quello di Brescia, ha già stabilito una road map, cioè che entro il 13 giugno si costituiranno le commissioni per la valutazione, è stata individuata anche una scuola polo che andrà a coordinare i lavori e si prevede che daranno un mese di tempo per la valutazione di tutte le istanze. Chiaramente gli uffici scolastici provinciali sono sotto organico, per cui avranno come valore aggiunto persone delle segreterie scolastiche, ecco perché si considerano le scuole polo e si fanno delle vere e proprie commissioni volte a interessarsi delle valutazioni di questi titoli e dunque delle graduatorie”.corso-di-perfezionamento-in-la-nuova-didattica-per-le-lingue-la-metodologia-clil/

“Un consiglio che voglio dare, qualora ci si fosse resi conto di alcuni errori o errori che erano già pregressi nel biennio precedente, sarebbe opportuno che questo fosse segnalato per le correzioni del caso già in questa fase in modo tale da non incorrere in problematiche successive quando ci sarà il controllo alla prima supplenza che verrà stipulata perché c’è l’obbligo da parte della scuola che darà la prima supplenza di fare un controllo su tutti i titoli e sui punteggi di riferimento. La situazione per cui si evolverà almeno fino alla metà di luglio, questo è l’iter. Nel frattempo per le Gae ci sarà anche una parentesi riferita all’aggiornamento delle scuole, alla scelta delle venti scuole per entrare nelle graduatorie prima fascia degli istituti della provincia in cui l’aspirante è inserito in graduatoria ad esaurimento. Saranno mesi caldi perché ci sarà tanto lavoro da fare”.

In questo articolo