Studente morto in azienda, preside e docente-tutor indagati per omicidio colposo: studenti subito in piazza coi Fridays for future e sciopero a novembre

137

Sono quattro le persone iscritte nel registro degli indagati per la tragica morte del 18enne Giuliano De Seta, lo studente del’Itis Leonardo da Vinci di Portogruaro travolto da una matrice d’acciaio di quasi due tonnellate all’interno di un’azienda meccanica di Noventa di Piave.

Gli indagati: la lista cresce

I quotidiani locali hanno scritto che si tratta di L.B., amministratore unico della Bc-Service, la ditta in cui il giovane stava effettuando lo stage; A.M.Z., la dirigente scolastica dell’istituto frequentato dal giovane, che è anche firmataria del contratto di stage; il docente tutor dell’istituto scolastico, responsabile del Pcto di quella classe; infine, un responsabile della sicurezza della Bc-Service.

Tra gli indagati, potrebbe rientrare anche il tutor aziendale, al momento il titolare ricopre il ruolo “ex lege: è il lavoratore che si sarebbe dovuto occupare della formazione del giovane durante lo stage.

Si tratta, per i ruoli che ricoprivano, di atti praticamente dovuti: tutti, adesso, dovranno difendersi dall’accusa di concorso in omicidio colposo, contestata dal pubblico ministero.

Il 23 settembre l’autopsia

L’autopsia del ragazzo si svolgerà venerdì 23 settembre all’ospedale di San Donà di Piave e verrà affidata ad un medico incaricato dalla Procura di Venezia: vi assisteranno i consulenti della famiglia e dei quattro indagati.

Al termine, la magistratura rilascerà il nulla osta per i funerali, che dovrebbero svolgersi all’inizio della prossima settimana, ipotizza l’Ansa.

da tecnicadellascuola

università telematica

In questo articolo