REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA. Avvio del progetto “A scuola di vita indipendente” – Anno scolastico 2022-2023

167

AOSTA. L’Assessorato dell’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate informa che anche per quest’anno scolastico, si ripropone il progetto “A scuola di Vita Indipendente”, promosso dall’Associazione delle Famiglie Girotondo, di cui fa parte anche l’Officina della vita indipendente che ha dato avvio al progetto, in collaborazione con la Sovraintendenza agli studi, la Fondazione comunitaria e con la supervisione scientifica del DIVI – Centro studi per la Vita Indipendente dell’Università di Torino.

perfezionamenti
corsi di perfezionamenti annuali

Il progetto, che coinvolge 11 Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della regione, per un totale di 13 fra team docenti e consigli di classe, intende promuovere un significativo cambiamento di prospettiva nell’approccio alla disabilità, ovvero che gli alunni e le alunne vengano accompagnati dai Docenti e dagli operatori di sostegno a realizzare il loro progetto di vita come futuri adulti, titolari del diritto a un’abitazione, a un lavoro e a una rete di relazioni, grazie a una concreta collaborazione scuola-famiglia.

Il percorso di supervisione e formazione, che è stato inserito nel Piano regionale della formazione dei Docenti per il triennio 2022-2025, è rivolto a Dirigenti, Docenti ed operatori delle scuole (infanzia, primaria e secondaria), con l’obiettivo di incontrarsi a cadenza mensile e condividere tutti insieme la situazione degli alunni e delle alunne e decidere gli obiettivi da raggiungere e le strategie da adottare per la piena realizzazione di una completa autonomia.

Master per il completamento delle classi di concorso
Master per il completamento delle classi di concorso

La supervisione didattica del progetto, fin dalla sua prima edizione, è affidata, alla prof.ssa Veronica Abbate Daga, mentre la docente distaccata presso l’Ufficio Supporto Autonomia Scolastica, prof.ssa Serena Del Vecchio, svolge un ruolo di raccordo con il team dei docenti per favorire la diffusione culturale della prospettiva della vita indipendente degli alunni con disabilità in tutte le scuole valdostane.

L’Assessore all’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate, Luciano Caveri, sottolinea la validità e l’efficacia del progetto stesso che, nel mese di marzo 2022, è risultato vincitore del Premio nazionale “Inclusione 3.0” indetto dall’Università degli studi di Macerata.

Fonte: Assessorato dell’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste

Università
Università
In questo articolo