COMUNE DI NAPOLI. Fondi per la Scuola: un tavolo tecnico permanente per affrontare le criticità

128

NAPOLI. Un tavolo tecnico permanente in seno alla commissione Scuola, istruzione e famiglia, con l’assessora Maura Striano, il direttore generale, i servizi competenti e le organizzazioni sindacali. Questa è la proposta del presidente Aniello Esposito, al termine di un lungo confronto sulle criticità del sistema scolastico comunale, affrontate con le rappresentanze sindacali CGIL, CISL, UIL, CSA e con la stessa assessora Striano. A comunicare tutto ciò è stato oggi, giovedì 1 dicembre, il Comune di Napoli dal quale si apprende anche che sono stati molti i nodi discussi nel corso della riunione dalle rappresentanze sindacali: carenza di personale docente e ausiliario, impossibilità di nominare supplenti, impossibilità di fornire un servizio adeguato ai bambini e alle loro famiglie, che sempre più spesso si vedono costrette a rivolgersi a strutture private per non dover far fronte agli imprevisti del sistema pubblico comunale.

Master per il completamento delle classi di concorso
Master per il completamento delle classi di concorso

L’assessora Striano ha chiarito che si sta lavorando a un regolamento per le supplenze – obiettivo è l’assegnazione ad ogni municipalità di un budget per reclutamento- e si procederà quanto prima ad un concorso per insegnanti di sostegno. Entro pochi giorni, inoltre, sarà attiva la piattaforma per la Mad (messa a disposizione)i, per sopperire almeno alle carenze di personale nel breve periodo.

I consiglieri comunali intervenuti – Toti Lange (Misto), Sergio D’Angelo (Napoli Solidale Europa Verde), Rosario Andreozzi (Napoli Solidale Europa Verde) e Walter Savarese d’Atri (Manfredi Sindaco) – hanno chiesto risposte concrete nel breve e nel lungo periodo, in particolare su come verranno investite le risorse del Fondo di solidarietà e quelle del Fondo nazionale per l’Educazione e l’Istruzione, su quali sono le prospettive di stabilizzazione per i vincitori del concorso per educatori del 2015 e su come il personale della Napoli Servizi deve essere impiegato nelle scuole comunali: su questi aspetti il tavolo tecnico inizierà a lavorare a partire dal prossimo 13 dicembre.

Università
Università
In questo articolo