ATA – Contratto regionale formazione ex art. 7

1323

 

CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE

ATTIVITA’ FORMATIVE PERSONALE ATA DI CUI ALL’ACCORDO NAZIONALE 20 OTTOBRE 2008 ANNO SCOLASTICO 2008/2009

Il giorno 18 del mese di novembre dell’anno 2008, nei locali dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia – Via Fattori 60 Palermo, ha luogo l’incontro tra la delegazione di parte pubblica ed i rappresentanti delle OO.SS. firmatarie dell’Accordo nazionale del 20 ottobre 2008, FLC CGIL , CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS –CONFSAL.

 

 

 

La contrattazione verte sulla organizzazione delle attività di formazione del personale ATA per l’attuazione dell’art.2 della sequenza contrattuale (ex art.62 CCNL/2007) a seguito dell’Accordo Nazionale sopra citato.

LE PARTI

 

Parte pubblica e rappresentanti delle OO.SS. firmatarie del CCNL comparto Scuola

 

PREMESSO CHE

 

Con l’Accordo tra il MIUR e le OO.SS., siglato in data 20 ottobre 2008, sono stati definiti “i criteri, le procedure e le modalità di attribuzione della posizione economica orizzontale al personale ATA con contratto a tempo indeterminato, per lo svolgimento di ulteriori e più complesse mansioni”;

 

l’Accordo prevede specifiche, preventive attività di formazione;

 

l’Accordo, all’art.8, demanda alla contrattazione integrativa regionale la determinazione:

·         delle modalità di finanziamento delle previste iniziative di formazione;

·         dello svolgimento temporale delle attività in presenza;

·         dei criteri per la individuazione degli e-tutor in riferimento a quanto previsto nell’Intesa del 20 luglio 2004;

·         dei criteri per la individuazione degli esperti i quali debbono possedere le professionalità necessarie allo svolgimento delle iniziative di formazione in presenza volte all’acquisizione, da parte del personale aspirante al beneficio economico, delle mansioni finalizzate allo sviluppo professionale;

 

 

CONCORDANO

 

Art. 1 Modalità di finanziamento dei corsi

 

I corsi avranno svolgimento secondo le modalità previste dall’allegato tecnico all’Accordo che prevede un importo di €. 1000,00 per ciascun corso, relativamente al 2° segmento della 1^ posizione economica (mansioni aggiuntive).

 

 

 
Tenuto conto del numero dei beneficiari integrato del 5% previsto per la formazione, pari a 6562 corsisti, si prevede una spesa complessiva di circa €. 500.000,00 (cinquecentomila/00).

In detta cifra vengono riportati anche i costi per la formazione relativa alla qualificazione (1° segmento di formazione) qualora i beneficiari non abbiano già effettuato il percorso formativo di base.

I corsi vengono finanziati con gli stanziamenti di cui alla nota Ministeriale prot. n.14779 del 12/09/2008.

Qualora tali risorse non dovessero risultare sufficienti, le istituzioni scolastiche, per l’anno scolastico 2008/2009, assicureranno la partecipazione ai corsi del personale che ne avrà diritto, contribuendo con la spesa unitaria di euro 20 per ogni segmento formativo, attingendo ai fondi destinati alla formazione del personale ATA.

 

Art. 2 Modalità di svolgimento dei corsi

 

I corsi avranno svolgimento secondo quanto articolato nell’allegato tecnico dell’Accordo Nazionale sopra citato, con le dodici ore in presenza.

Si sottolinea l’importanza dell’introduzione del laboratorio scolastico professionale, fase pratica della formazione individuale per l’avviamento assistito alle nuove mansioni, nelle 12 ore in presenza relative al 2° segmento.

Le 6 ore relative al laboratorio scolastico professionale saranno svolte nella scuola sede di servizio dove il corsista, d’intesa con il DSGA, approfondirà una esperienza lavorativa delle nuove mansioni, individuata nel piano delle attività.

A conclusione delle 6 ore di laboratorio, il corsista invierà all’e-tutor l’attestazione (fornita dal DSGA) delle attività svolte e dei materiali prodotti.

Le suddette attività saranno documentate, coordinate e supervisionate dall’e-tutor.

Ciascun corso può avere un numero massimo di 30 partecipanti.

I corsi saranno svolti in orario di servizio; per il loro svolgimento saranno messe a disposizione le attrezzature dei locali della scuola.

La partecipazione ai corsi è considerata servizio a tutti gli effetti; pertanto, qualora il corso si svolga in orario non di servizio, anche on-line, il corsista ha diritto al recupero.

La direzione dei corsi viene affidata ai dirigenti scolastici delle istituzioni sede dei corsi.

Tutti i dirigenti scolastici dovranno attivare le iniziative idonee a garantire l’effettivo utilizzo delle postazioni informatiche necessarie al personale interessato alle attività di formazione.

Come intervento propedeutico all’utilizzo delle postazioni informatiche è prevista la possibilità di richiedere all’ANSAS materiale didattico di autoistruzione, di facile utilizzo.

Ogni percorso formativo terminerà con la certificazione individuale e documentata degli apprendimenti ed il rilascio di un attestato finale.

 

Art.3 Monitoraggio e valutazione corsi

 

Al fine di dare uniformità , metodi e contenuti su tutto il territorio della regione, l’avvio dei corsi sarà preceduto da incontri provinciali, organizzati dall’U.S.R. – Sicilia, con i Direttori dei corsi, gli e-tutor e gli esperti. Durante l’espletamento dei corsi saranno avviate dalla Direzione attività di monitoraggio per la verifica del buon andamento delle attività formative proposte nonché per la raccolta delle esigenze e della soddisfazione dei partecipanti, sentiti i Direttori dei corsi, gli esperti e gli e-tutor.

 

Art.4 Criteri per la individuazione degli e-tutor

 

I candidati dovranno compilare ed inoltrare dal sito della Direzione Generale i moduli per la presentazione della domanda.

Saranno prese in esame solamente le istanze inviate tramite la procedura on-line predisposta nel sito Web dell’U.S.R. – Sicilia.

La presentazione delle domande avverrà nel periodo 15 dicembre 2008 – 15 gennaio 2009..

Può presentare domanda tutto il personale appartenente al ruolo dei DSGA e dei docenti.

I requisiti richiesti sono:

competenze informatiche di base;

conoscenze relative al piano di formazione;

abilità relazionali e di gestione dei gruppi.

 

Tabella punteggi per la individuazione degli e-tutor

 

Docenza in corsi di formazione rivolti al personale ATA: punti 14 per ogni corso fino ad un massimo di 3 per un totale di punti 42;

Tutoring a distanza in corsi di formazione: punti 4 per ogni corso fino ad un massimo di 3 per un totale di punti 12;

Docenza in corsi di formazione per il personale: punti 4 per ogni corso fino ad un massimo di 3 per un totale di punti 12;

Docenza in corsi di formazione per adulti: punti 2 per ogni corso fino ad un massimo di 3 per un totale di punti 6;

Possesso patente ECDL e/o attestati equipollenti: punti 12;

Aggiornamento e formazione sulle TIC: punti 5 per ogni corso fino ad un massimo di 2 per un totale di punti 10;

Titoli culturali: laurea (valutabile una sola) punti 2;

per ogni corso relativo alla gestione dei gruppi: punti 2 per ogni corso fino ad un massimo di 3 per un totale di punti 6.

 

Totale punteggio 100.

 

Si darà precedenza assoluta ai candidati che hanno già effettuato corsi di formazione art.3 e art.7 in qualità di e-tutor.

Si darà precedenza ai candidati che hanno già effettuato corsi di formazione art.3 o art.7 in qualità di e-tutor.

 

Nei casi di parità di punteggio e/o di precedenza (anche assoluta) sarà data precedenza al più giovane.

 

 

Art. 4 Criteri per la individuazione degli esperti

 

Per l’Area “A” si farà ricorso ad enti o associazioni riconosciuti che garantiscano la formazione sull’assistenza agli alunni diversamente abili e sugli interventi di primo soccorso.

 

 

 

 

 

Per l’Area “B”:

1.      Assistenti Amministrativi

Si elaborerà una graduatoria dei D.S.G.A. a T.I. disponibili dando la priorità all’anzianità di servizio a tempo indeterminato ed a tempo determinato maturata nello stesso profilo professionale o corrispondente; a parità di anni di servizio la precedenza sarà attribuita al più giovane di età;

 

2.      Assistenti Tecnici

Si elaboreranno due distinte graduatorie: la prima comprenderà i docenti a T.I. delle aree dei corsisti; la seconda gli insegnanti tecnico-pratici a T.I.. I criteri di priorità saranno gli stessi di quelli suindicati per la graduatoria di cui al punto a).

Si farà ricorso alla seconda graduatoria solamente nel caso di esaurimento della prima.

 

I candidati dovranno compilare ed inoltrare dal sito della Direzione Generale i moduli per la presentazione della domanda.

Saranno prese in esame solamente le istanze inviate tramite la procedura on-line predisposta nel sito Web dell’U.S.R. – Sicilia.

La presentazione delle domande avverrà nel periodo 15 dicembre 2008 – 15 gennaio 2009..

 

Per quanto riguarda i profili professionali di Addetto alle Aziende Agrarie, di Cuoco, di Guardarobiere e di Infermiere, considerata l’esiguità degli aventi diritto si procederà successivamente a definire l’articolazione dei corsi sulla base dei percorsi formativi che saranno indicati a livello nazionale.

 

Art. 4 Svolgimento temporale delle attività formative

 

Tutte le attività formative dovranno essere svolte nell’anno scolastico 2008/09, con data ultima inderogabile 30/06/2009.

 

Art. 5 Commissione paritetica

 

Eventuali problematiche che dovessero sorgere nell’applicazione di quanto concordato nel presente Contratto Integrativo regionale sono affrontate e risolte dalle parti contraenti in un apposito tavolo di confronto istituito in sede regionale.

 

 

 

 

DELEGAZIONE DI PARTE PUBBLICA

DI STEFANO – Direttore Generale
LOMBARDO – DIRIGENTE

 

 

DELEGAZIONE SINDACALE

 

FLC CGIL SCOZZARO – FASCIANA

 

CISL–SCUOLA LAPLACA

 

UIL – SCUOLA LAMA – MAGGIO

 

SNALS_CONFSAL ROMEO – MEZZASALMA

In questo articolo