DIPLOMA MAGISTRALE: ADUNANZA PLENARIA – ECCO COME E’ ANDATA

532

Come già in precedenza comunicato, la nostra Associazione, per il tramite dei propri legali, ha proposto atto di intervento ad adiuvandum nel giudizio innanzi all’Adunanza Plenaria, al fine di sostenere anche in questa sede le ragioni dei propri ricorrenti.

corso di preparazione al concorso straordinario scuola primaria, infanzia e sostegnoA seguito dell’udienza del 12/12, i Giudici del Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria, con ordinanza depositata in data 13/12, hanno ritenuto che l’eventuale revisione del principio di diritto enunciato dalla sentenza dell’Adunanza Plenaria n. 11 del 2017 richiede un adeguato approfondimento in sede di merito, fissando con la medesima ordinanza l’udienza pubblica di merito per il 20 febbraio 2019.

I Giudici nel contempo hanno ritenuto di non ravvisare elementi sufficienti per discostarsi, in sede cautelare, dai principi di diritto enunciati dall’Adunanza plenaria n. 11 del 2017, ciò significa che non consentiranno al momento l’accesso in GAE di nuovi ricorrenti.

A questo punto, mantenendo un cauto ottimismo, bisognerà attendere la discussione in udienza pubblica del 20 febbraio innanzi all’Adunanza Plenaria, visto che, così come hanno ammesso gli stessi Giudici, la questione merita un adeguato approfondimento in sede di merito.

Nel frattempo, i legali della nostra associazione hanno consigliato la partecipazione al concorso straordinario per la scuola primaria ed infanzia di cui al D.D.G. 7 novembre 2018 n. 1546, quale percorso parallelo a quello dell’inserimento in GAE. Sono stati tanti i docenti che non hanno potuto partecipare a tale procedura concorsuale straordinaria, ma nonostante ciò, la nostra associazione ha promosso diversi ricorsi collettivi, al fine di consentire la partecipazione alle migliaia di docenti esclusi.

L’ufficio legale di OD

In questo articolo