Concorso infanzia e primaria, regioni in cui sarà bandito per posti sostegno

208

Il concorso infanzia e primaria potrebbe essere bandito nelle prossime settimane. E’ infatti tutto pronto, manca l’ok definitivo del MEF.

preparazione al concorso nazionale personale docenteIl concorso si svolgerà nel corso dell’a.s. 2019/20, con le assunzioni così suddivise:  10.624 per l’anno scolastico 2020/2021 e 6.335 per l’anno scolastico 2021/2022. 

Non c’è ancora la distribuzione dei posti per regione, ma si può avere un’idea dei posti liberi attraverso le comunicazioni degli USR sullo stato delle graduatorie attuali.

Il decreto afferma infatti che il concorso potrà essere bandito ” solo nelle regioni e per i ruoli per i quali, nel biennio di riferimento, si preveda un’effettiva vacanza e disponibilità di posti nell’organico dell’ autonomia.”

Quindi ad essere determinante è la situazione dello scorrimento delle graduatorie del concorso 2016 (fermo restando che per i docenti idonei non è stata ancora assunta una decisione finale).

Regioni in cui le graduatorie 2016 su posto di sostegno sono vuote

In queste regioni il concorso potrà sicuramente essere bandito per i posti di sostegno

BASILICATA primaria

EMILIA ROMAGNA infanzia e primaria

LAZIO infanzia

MOLISE infanzia e primaria

SARDEGNA infanzia e primaria

SICILIA infanzia e primaria

TOSCANA infanzia e primaria

VENETO infanzia e primaria

N.B. Per alcune  regioni i dati non sono noti, in quanto non diffusi dai rispettivi USR.

Per altre bisogna comunque attendere i calcoli del Ministero, a seconda il tempo previsto per smaltire le attuali graduatorie.

Si tratta di quindi solo di ipotesi, bisogna attendere il bando per conoscere l’effettiva distribuzione dei posti.

Requisiti

per i posti comuni:

  • laurea in Scienze della formazione primaria
  • diploma magistrale  con  valore  di  abilitazione  e  diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli  istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero  e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente,  conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.
  • analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto dal miur

Per i posti di sostegno, bisogna essere in possesso della specializzazione specifica conseguita in Italia o all’estero con riconoscimento secondo la normativa vigente.

Saranno ammessi con riserva coloro  che,   avendo   conseguito all’estero i titoli di cui alle lettere a) e b) del comma 1 e di  cui al comma 2,  abbiano  comunque  presentato  la  relativa  domanda  di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici

Prove del concorso

Il concorso prevede una eventuale prova preselettiva, una prova scritta e una orale.

FONTE: https://www.orizzontescuola.it/concorso-infanzia-e-primaria-regioni-in-cui-sara-bandito-per-posti-sostegno/

In questo articolo