Graduatorie ad esaurimento, in arrivo la pubblicazione provvisorie e reclamo: cosa fare?

300

In questi giorni sono in corso le pubblicazioni della graduatorie ad esaurimento provvisorie delle diverse province in tutta Italia.

Master per il completamento delle classi di concorso
Master per il completamento delle classi di concorso

Molti docenti che hanno presentato domanda di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento 2019/22, entro il 20 maggio 2019, stanno riscontrando diversi errori nel calcolo del punteggio, nonché illegittime cancellazioni dei docenti in possesso di diploma magistrale abilitante anche se non destinataria di sentenza definitiva, contro cui è possibile inoltrare reclamo

Tempi di pubblicazione

Il Miur ha informato che la pubblicazione delle graduatorie avverrà secondo la seguente tempistica:

Università
Università
  • graduatorie provvisorie entro il 16 luglio;
  • graduatorie definitive entro il 12 agosto.

Come è possibile presentare Reclamo

Avverso le graduatorie provvisorie i docenti, in caso di errori , omissioni o mancata inclusione potranno presentare reclamo.

I motivi per presentare reclamo sono i seguenti:

  • errata attribuzione del punteggio;
  • posizione in graduatoria/mancata inclusione.

Il reclamo deve presentato da parte dei docenti all’Ufficio Scolastico Provinciale a cui è stata inoltrata la domanda di aggiornamento/trasferimento/permanenza/reinserimento, entro 5 giorni dalla pubblicazione delle provvisorie, secondo le modalità indicate da ciascun ufficio scolastico o in difetto a mezzo PEC, raccomandata A/R o consegna a mani.

Sedi esami
sedi di esami

Avverso le graduatorie definitive, invece, è possibile esperire i rimedi giurisdizionali e amministrativi previsti dall’ordinamento.

RECLAMO GAE 2019. SCARICA IL MODELLO

I diplomati magistrale cancellati

Ci segnalano che alcuni Uffici scolastici stanno emanando provvedimenti di depennamento di docenti diplomati magistrale, in virtù di provvedimenti di merito mai pronunciati.

Master mondo scuola
Master mondo scuola

Allo scopo, consigliamo ai docenti interessati di rivolgersi alle associazioni/legali che hanno seguito il loro ricorso, affinché gli forniscano le indicazioni operative per poter proporre specifico reclamo.

 

In questo articolo