Decreto scuola: concorso straordinario, ordinario, dirigenti tecnici e Ata. Tutti i provvedimenti [Lo speciale]

294

Il 30 ottobre 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto scuola: concorso straordinario, ordinario, assunzioni lavoratori appalti pulizie, concorso dirigenti tecnici, tutti i provvedimenti. Lo speciale.

Università
Università

Il testo del decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Per trasformare il decreto in legge ci sono 60 giorni di tempo: la discussione in Aula alla Camera inizierà il 25 novembre.

Master mondo scuola
Master mondo scuola

Nelle prossime settimane verranno quindi presentati gli emendamenti per modificare ulteriori aspetti del testo: numerosi sono quelli attesi.

La Lega presenterà uno specifico emendamento per l’avvio di Percorsi specializzazione senza selezione ma con due anni di servizio su sostegno. A presentarlo è il senatore Pittoni responsabile istruzione della Lega e Presidente della VII Commissione Cultura del Senato.

Concorso straordinario

Per accedere al concorso è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

perfezionamenti
corsi di perfezionamenti annuali
  • titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso
  • tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2011/12 e l’anno scolastico 2018/19 su posto comune o di sostegno
  • almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre

Il titolo di studio di accesso per gli ITP è il diploma (+ naturalmente tutti gli altri requisiti di accesso).

Per accedere al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

Possono partecipare anche i docenti con servizio prestato nelle scuole paritarie, alle seguenti condizioni:

Master per il completamento delle classi di concorso
Master per il completamento delle classi di concorso
  • le tre annualità siano state svolte tra l’a.s. 2011/012 e l’a.s. 2018/19, anche non consecutive
  • vi sia il possesso del titolo di studio completo
  • una annualità di servizio sia specifica (posto comune o sostegno)
  • il servizio è valido se prestato su classe di concorso o posto di sostegno

I requisiti sono dunque uguali a quelli richiesti per i colleghi della scuola statale, ma la partecipazione alla procedura in questo caso vale esclusivamente ai fini dell’abilitazione all’insegnamento.

Come riferito, per partecipare alla procedura sarà necessario pagare una tassa di 10 euro. I docenti che supereranno la prova e accederanno alla prova abilitante dovranno poi pagare una seconda tassa, di circa 14 euro.

Concorso ordinario secondaria

I requisiti per l’accesso al concorso ordinario, previsti dal D.lgs 59/2017, come novellato dalla legge di bilancio 2019, erano i seguenti:

Consegui 24 cfu
Consegui 24 cfu

Posti comuni:

  1. abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  2. laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. oppure
  3. abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente oppure
  4. laurea più tre annualità di servizio (anche non continuativo, su posto comune o di sostegno, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione. Tale requisito è previsto soltanto in prima applicazione; gli aspiranti che ne sono in possesso potranno partecipare al concorso per una delle classi per le quali hanno un anno di servizio).

Il requisito “laurea + 3 anni di servizio” è stato cancellato dal Decreto, così come la riserva di posti prevista, in quanto chi ha questo requisito partecipa al concorso straordinario.

I requisiti 1., 2., 3. restano invece confermati.

Sedi esami
sedi di esami

Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto sino al 2024/25 è:

  • il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017

Per i posti di sostegno:

Requisiti già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno.

Dirigenti tecnici

Nel decreto presente anche un concorso per titoli ed esami per 59 dirigenti tecnici. L’assunzione avverrà dal 1° gennaio 2021.

Provvedimenti Ata

Assunzioni lavoratori coop appalti pulizie: il decreto scuola prevede l’assunzione dei lavoratori delle cooperative  nel profilo del collaboratore scolastico, dal 1° gennaio 2020. Ricordiamo che dal concorso è stato eliminato il colloquio.

FONTE: https://www.orizzontescuola.it/decreto-scuola-concorso-straordinario-ordinario-dirigenti-tecnici-e-ata-tutti-i-provvedimenti-lo-speciale/

In questo articolo