Domanda mobilità come perdente posto, ecco come si compila

213

Corso di preparazione al concorso docentiLa domanda di mobilità come perdente posto, presentata su modello cartaceo dopo il 21 aprile, entro i cinque giorni successivi l’individuazione del soprannumero, annulla l’eventuale domanda di mobilità già presentata tramite istanze online tra il 28 marzo e il 21 aprile del 2020.

Soprannumerari Infanzia e Primaria

La domanda di mobilità per perdenti posto si presenta entro i cinque giorni successivi all’individuazione del docente soprannumerario. Per la scuola dell’infanzia e primaria, siccome l’O.M. 182/2020 sulla mobilità fissa il termine ultimo di comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili 5 giugno 2020, l’individuazione dei perdenti posto e la relativa domanda di mobilità in qualità di soprannumerari per i docenti dell’infanzia e della primaria avverrà, tra la fine di aprile e massimo entro la prima metà di maggio 2020. A tale proposito è utile sapere che per la scuola dell’infanzia e primaria ai sensi dell’art.19 comma 5 del CCNI mobilità è specificato che i docenti individuati come perdenti posto, sono da considerarsi riammessi nei termini per la presentazione, entro 5 giorni dalla data di comunicazione dell’accertata soprannumerarietà, del modulo domanda di trasferimento. Nel caso in cui il docente abbia già presentato nei termini previsti domanda di trasferimento, l’eventuale nuova domanda inviata a norma del presente comma sostituisce integralmente quella precedente. La proroga dei termini si estende anche all’eventuale domanda di passaggio di ruolo, ovviamente se non sono ancora state avviate le operazioni di mobilità relative al ruolo richiesto.

Soprannumerari della secondaria di I e II grado

Le stesse norme valgono anche per la scuola secondaria di I e II grado, infatti ai sensi dell’art.21 comma 10 del CCNI mobilità 2018/2019 i dirigenti scolastici notificano agli interessati la loro posizione di soprannumerarietà, invitando formalmente i docenti medesimi, che saranno pertanto da considerare riammessi nei termini, a presentare entro 5 giorni dalla data della predetta notifica il modulo-domanda di trasferimento e/o di passaggio allegati all’O.M. sulla mobilità. Nel caso in cui il docente abbia già presentato nei termini previsti domanda di trasferimento e/o di passaggio, l’eventuale nuova domanda, inviata a norma del presente comma, sostituisce integralmente quella precedente; l’interessato potrà, altresì, integrare o modificare la domanda di passaggio di cattedra indicando a quale delle due domande intende dare la precedenza. C’è da sottolineare che le domande dei docenti soprannumerari della scuola secondaria di primo grado, verranno presentate, salvo proroghe dell’ultima ora, su modulo cartaceo nella prima parte del mese di maggio 2020. Per la scuola Master per il completamento della classe di concorso area matematica e fisicasecondaria di secondo grado, le domande dei docenti perdenti posto verranno presentate, sempre su modello cartaceo nella seconda parte del mese di maggio.

Domanda condizionata o partecipazione a domanda

Il soprannumerario, qualora abbia interesse a permanere nella scuola di titolarità, ed intenda pertanto partecipare al movimento solo a condizione che permanga la sua posizione di soprannumero nel corso del movimento medesimo, dovrà rispondere negativamente alla domanda riportata nella relativa casella della sezione del modulo-domanda . Invece il docente in soprannumero, qualora invece voglia comunque partecipare al movimento a domanda, deve rispondere affermativamente alla domanda riportata nella apposita sezione del modulo-domanda. In tal caso, il docente può esprimere qualunque tipo di preferenza. Si precisa che nella ipotesi in esame il docente partecipa in ogni caso al movimento per tutte le preferenze espresse anche se nel corso del movimento medesimo viene a cessare la sua posizione di soprannumero. Si dà corso, invece, al trasferimento d’ufficio solo qualora il docente non venga soddisfatto per alcuna delle preferenze espresse in quanto non disponibili ovvero da assegnare ad aspiranti che lo precedano in graduatoria e permanga la sua posizione di soprannumero. Si precisa, alla luce di quanto previsto dall’art. 13 punto II, che in tal caso vengono meno sia il diritto di precedenza nel rientro nella scuola di precedente titolarità che la valutazione della continuità di servizio.

Come si compila la domanda da perdente posto

Il docente individuato soprannumerario alla scuola dell’Infanzia, se decide di presentare istanza di mobilità su modello cartaceo, deve compilare anche la parte di domanda dei punti 19-20 e 21, indicando nel punto 19 la condizione di perdente posto, nel punto 20 il punteggio avuto nella graduatoria interna di Istituto e nel numero 21 deve rispondere con un Si oppure un NO alla seguente domanda “Il docente soprannumerario intende comunque partecipare al movimento a domanda?”. Il No significa che la domanda risulterà condizionata e che se si riforma il posto durante la mobilità il docente viene riassorbito nella scuola di titolarità e la domanda non esamina le preferenze espresse.

Il docente individuato soprannumerario alla scuola primaria, se decide di presentare istanza di mobilità su modello cartaceo, deve compilare anche la parte di domanda dei punti 24-25 e 26, indicando nel punto 24 la condizione di perdente posto, nel punto 25 il punteggio avuto nella graduatoria interna di Istituto e nel numero 26 deve rispondere con un Si oppure un NO alla seguente domanda “Il docente soprannumerario intende comunque partecipare al movimento a domanda?”. Il No significa che la domanda risulterà condizionata e che se si riforma il posto durante la mobilità il docente viene riassorbito nella scuola di titolarità e la domanda non esamina le preferenze espresse.

Il docente individuato soprannumerario alla scuola secondaria di I e II grado, se decide di presentare istanza di mobilità su modello cartaceo, deve compilare anche la parte di domanda dei punti 19-20 e 21, indicando nel punto 19 la condizione di perdente posto, nel punto 20 il punteggio avuto nella graduatoria interna di Istituto e nel numero 21 deve rispondere con un Si oppure un NO alla seguente domanda “Il docente soprannumerario intende comunque partecipare al movimento a domanda?”. Il No significa che la domanda risulterà condizionata e che se si riforma il posto durante la mobilità il docente viene riassorbito nella scuola di titolarità e la domanda non esamina le preferenze espresse.

Fonte.  www.latecnicadellascuola.it
24 cfu
In questo articolo