Aggiornamento graduatorie d’istituto, le novità

911

Torniamo a parlare dell’aggiornamento delle graduatorie d’istituto, considerato uno dei punti più importanti del decreto scuola: come sappiamo quest’anno la novità, prevista dall’art 1-quater del decreto 126/2019, che modifica la legge n.129/94, consiste nell’introduzione di specifici elenchi provinciali distinti per posti e classi di concorso, per i posti comuni e di sostegno.

Master per il completamento delle classi di concorso
Master per il completamento delle classi di concorso

Gli aspiranti docenti presenti nella graduatoria provinciale con la nuova modalità potranno scegliere venti scuole della medesima provincia, da cui poter essere chiamati a coprire supplenze brevi. Un’ulteriore possibilità dunque per ricoprire degli incarichi di docenza. Bisogna considerare che la graduatoria provinciale inoltre sarà utilizzata per l’attribuzione delle supplenze al 30 giugno e al 31 agosto, nel caso ovvero di esaurimento delle GaE.
Un’altra novità, rispetto agli altri passati, è rappresentata dalla procedura, che avverrà per via telematica. Questo favorirà un automatico il calcolo del punteggio, valutando i titoli inseriti e velocizzerà la pubblicazione delle graduatorie definitive.

Per i nuovi iscritti bisognerà inserire tutti i titoli conseguiti (lauree, master, corsi di perfezionamento, corsi di specializzazione, abilitazioni, ecc), per chi invece è già iscritto basterà aggiornare la vecchia graduatoria inserendo i nuovi titoli presi.

Università
Università

Di Redazione OD

In questo articolo